Fac Simile Atto Unilaterale d’Obbligo

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile atto unilaterale d’obbligo da compilare e stampare.

Nel campo dell’edilizia non sono pochi i passaggi burocratici da compiere in termini di terreni edificabili, soprattutto per via degli stringenti controlli in certe zone.

L’atto unilaterale d’obbligo è un documento pubblico non a favore di terzi, che vede il proprietario dell’immobile impegnarsi nei confronti del Comune all’interno del quale si trova il terreno in essere per ottenere il rilascio di una concessione edilizia. Nello specifico, tramite la sottoscrizione dell’atto unilaterale edilizio, il proprietario si impegna, al fine di ottenere il rilascio di una concessione edilizia, a rispettare tutti gli standard di tipologia urbanistica inerenti al terreno. Per esempio, questo atto prevede sempre la specifica della destinazione d’uso, come abitazione o negozio, e la fornitura di eventuali servizi al suo interno.

Non trattandosi di un contratto a favore di terzi, l’atto unilaterale d’obbligo non è autonomo e dunque non può essere negoziato tra le due parti in causa. In sintesi, questo documento altro non è che un atto intermedio in materia di procedimenti amministrativi, il cui scopo è giungere successivamente ad un provvedimento ufficiale emesso dalla Pubblica Amministrazione del Comune ospitante l’area edificabile. Volendo semplificare ancora di più la questione, l’atto unilaterale edilizio è un vero e proprio impegno che un proprietario prende nei confronti del Comune, l’impegno prevede il rispetto delle norme urbanistiche, come per esempio l’abbattimento delle strutture considerate precarie la rimozione di eventuali schermi vegetali. Il tutto prevede delle spese economiche sempre a carico del proprietario.

All’interno dell’atto unilaterale d’obbligo si trovano altre specifiche da rispettare, come per esempio la rimozione di tutti gli scarti di natura edile presenti sul terreno in essere, da parte della nuova proprietà. Inoltre, essa si impegna a non cambiare la destinazione d’uso dell’immobile. Infine, all’interno dell’atto il proprietario specifica di farsi carico dei lavori, di accettare le eventuali sanzioni emesse dal Comune nel caso di inadempimenti, e di rendersi soggetto ad eventuali controlli.

File