Fac Simile Certificazione Bilanci

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di certificazione bilanci da compilare e stampare.

Si tratta di un documento importante ai fini della valutazione di un bilancio aziendale. La certificazione, o revisione, in certi casi risulta essere anche obbligatoria. Si tratta non a caso di uno degli istituti giuridici in assoluto più importanti, non solo per l’azienda, ma anche per gli investitori, dato il suo valore super partes. Tra le altre cose, il discorso in merito alla certificazione di bilancio è tornato piuttosto attuale negli ultimi mesi visto che il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito l’obbligo della revisione di bilancio per tutte le PMI innovative. Risulta essere dunque indispensabile approfondire questo argomento, per capire di cosa si tratta e qual è lo scopo della certificazione bilanci.

Come accennato già poco sopra, la certificazione di bilancio è un istituto giuridico oggi obbligatorio per una serie di aziende. Nel dettaglio, prevede la revisione e il controllo dei bilanci da parte di una società terza. Questa deve dunque analizzare il bilancio aziendale e verificare che tutte le voci corrispondano alla realtà della società. In sintesi, è compito di queste agenzie esterne valutare le varie voci del bilancio e certificare che questo sia stato redatto rispettando le normative vigenti. Va anche specificato che solo le società facenti parte dell’apposito albo di revisione vengono autorizzate a procedere con la certificazione di bilancio.

Non tutte le società sono obbligate a sottoporsi alla revisione del bilancio aziendale. Nella lista di quelle sottoposte a questi controlli si trovano, peresempio, le società regolarmente quotate in borsa. Ti abbiamo anticipato anche l’obbligo del giudizio di bilancio per le PMI innovative. Qui bisogna dunque fare un doveroso approfondimento. Il provvedimento è stato certificato con il parere n.155144 del Ministero dello Sviluppo Economico. Il MiSE, nel settembre del 2015, ha dichiarato l’obbligo per le PMI innovative di presentare la certificazione di bilancio. Anche in questi casi, viene richiesto l’intervento di una società di revisione esterna all’azienda analizzata, e naturalmente iscritta all’apposito albo.

La certificazione bilanci ha lo scopo di analizzare tutte le singole voci di questo documento. Il fine, come detto, è quello di verificare il rispetto delle normative vigenti in materia. Si tratta di un esame molto approfondito che può toccare diversi punti. Per esempio, la revisione di bilancio controlla l’esatta equivalenza del valore patrimoniale, insieme alle perdite e ai conti di profitto. Tra gli altri elementi presi in considerazione, troviamo l’analisi delle scritture inerenti alla contabilità. In pratica, la società di revisione controlla che il bilancio corrisponda esattamente allo stato reale dell’azienda.

Nonostante spesso le due vengano considerate al pari di sinonimi, in realtà si tratta di due cose diverse. Nella fattispecie, la certificazione altro non è che il documento attestante la validità di un bilancio. La revisione, invece, è l’insieme di fasi e analisi che precedono il rilascio della sopracitata certificazione. Ecco perché spesso le due vengono considerate come la stesso cosa. Inoltre, è interessante verificare cosa accade durante le fasi di revisione. Nello specifico, vengono controllate l’affidabilità dei conti dell’azienda e poi l’attendibilità degli elementi che compongono il bilancio d’esercizio. Entrano nel computo dell’analisi anche le passività e le attività delle aziende. Dunque la certificazione di bilancio viene emessa solo dopo un approfondito controllo di una moltitudine di aspetti.

Il modello certificazione bilanci presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo semplice e veloce.

File