Fac Simile di Lettera ai Condomini per Lavori di Ristrutturazione

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di lettera ai condomini per lavori di ristrutturazione da compilare e stampare.

Effettuare dei lavori in casa propria non prevede vincoli, fatto salvo quanto previsto dal regolamento condominiale e da alcuni termini di legge. Nonostante ogni proprietario sia padrone in casa propria, però, tenere conto di un altro aspetto, ovvero i condomini. Chi abita in un condominio dovrebbe sempre provare a rispettare i vicini, in quanto obbligato a condividere lo stabile con altre persone. Quando si decide di effettuare lavori murari o comunque potenzialmente fastidiosi, è sempre meglio darne gentile comunicazione agli altri. Oggi ti spiegheremo, dunque, come scrivere una lettera ai condomini per lavori di ristrutturazione.

La scrittura e l’invio di una lettera ai condomini non è obbligatoria, nel caso dell’avvio di lavori di ristrutturazione ordinaria o straordinaria. Di contro, è obbligatoria la lettera all’amministratore di condominio. Questo, però, avviene solo nel caso in cui i lavori edili possano mettere a rischio la struttura del palazzo, o cambiarne l’estetica. Ti basti pensare alle ristrutturazioni esterne dei balconi. In ogni caso, la lettera, nonostante non sia obbligatoria, è consigliabile. Risulta essere un sistema per avvisare le persone di ciò che accadrà. In sintesi, un modo per mostrarsi gentili e per scusarsi del futuro disagio creato agli inquilini dello stabile.

Non essendo questa lettera un documento ufficiale o altro, non esiste una vera e propria forma da seguire durante la sua stesura. Risulta essere comunque possibile darti diversi consigli in merito alla lettera da spedire ai diversi condomini dello stabile. Per esempio, la lettera dovrebbe sempre cominciare con la classica formula Gentile Nome Cognome. Naturalmente non serve scrivere delle lettere chilometriche, visto che basta un corpo centrale stringato e che vada al punto. All’interno del corpo dovrai dunque specificare i giorni durante i quali farai i lavori di ristrutturazione a casa tua. Dovrai includere il giorno di inizio lavori, e indicare una presunta data di chiusura lavori. Chiaramente ti conviene sempre specificare il piano e l’interno del tuo appartamento.

Nella lettera dovresti sempre tenere a mente una cosa, devi specificare che i lavori di ristrutturazione verranno compiuti nel rispetto dei termini di legge, e del regolamento condominiale. Potrebbero essere infatti presenti delle ordinanze comunali che impediscono lo svolgimento di lavori edili dalle 14 alle 16, e dopo le 19. Tu dovrai ovviamente rispettarli, e ti conviene sempre specificare nella lettera che lo farai. In questo modo ti dimostrerai rispettoso e premuroso, nei confronti dei tuoi vicini. Considera anche l’eventuale presenza di un regolamento condominiale, il quale potrebbe prevedere un periodo di riposo. In questo caso sei tenuto a rispettarlo solo se esso è stato approvato all’unanimità . Il consiglio, comunque, è di rispettare tutti i vincoli legati agli orari di quiete, e di specificarlo nella lettera.

C’è un altro consiglio che possiamo darti, e che stavolta riguarda i toni della lettera. Meglio che siano gentili e accomodanti, magari chiudendo con una formula come Vi ringrazio anticipatamente per la comprensione. Anche qualcosa come Mi scuso da subito per i disagi arrecativi è un ottimo modo per dimostrare la propria gentilezza. Risulta essere sempre meglio essere delicati e avvisare con una lettera tutti gli inquilini. Nonostante non sia obbligatorio, è comunque un gesto distensivo. Ogni condominio ha i suoi condomini particolari e ovviamente le persone di un’età avanzata, che bisogna rispettare. Naturalmente la lettera non impedisce di ricevere lamentele e persino denunce: per questo bisogna sempre fare i lavori rispettando regolamenti e leggi.