Fac Simile Istanza Autotutela

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di istanza autotutela da compilare e stampare.

L’istanza di autotutela è un modo per tutelarsi in caso di un mancato adempimento a livello fiscale, oppure per segnalare un problema con l’Agenzia delle Entrate. Con questo atto, si può chiedere alla Pubblica Amministrazione di ricontrollare le carte, per vedere se un atto è davvero dovuto o meno. Purtroppo, l’istanza non permette di prolungare i termini per il pagamento di eventuali sanzioni, quindi conviene fare bene i conti.

Vediamo cosa deve essere indicato nel documento da mandare all’Agenzia delle Entrate.

-I dati personali.

-L’atto per il quale si chiede di verificare.

-Le leggi vigenti in materia che intervengono nel caso specifico.

L’opportunità non è possibile sempre e per tutti gli atti. Potrebbero essere previste delle scadenze per la presentazione dell’istanza, queste dovrebbero essere indicate nell’atto che si vuole fare controllare. Vediamo cosa scrivere nell’istanza di autotutela.

-L’ufficio dell’Agenzia delle Entrate preposto. La dicitura è All’Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale di Provincia, Ufficio territoriale di città.

-I dati personali. Servono nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, numero di telefono e codice fiscale. Nel caso sia un legale a occuparsene, questi dovrà indicare sia i propri dati sia quelli del proprio assistito.

-La richiesta. Dopo la formula Chiedo, chi fa l’istanza deve scegliere tra comunicazione di irregolarità, cartella di pagamento, rigetto istanza di rimborso, avviso di liquidazione, avviso di rettifica, avviso di accertamento, atto di contestazione, altro. tutto dipende dal documento che è arrivato al contribuente e per il quale si richiede la verifica.

-I dati del documento. Bisogna specificare il numero del documento arrivato, quando è stato notificato, qual è l’anno di imposta di riferimento e quale era il debito da recuperare.

-Perché si ritiene che l’atto sia illegittimo e si chiede la verifica. I motivi vanno indicati dopo la formula risulta illegittimo per questi motivi.

-Dichiarare la consapevolezza che comunque i termini del pagamento non cambieranno. Basta inserire la formula Sono consapevole che questa richiesta non sospende i termini per la proposizione del ricorso alla Commissione tributaria.

-Inserire gli eventuali allegati, per esempio, la copia della carta di identità.

-Inserire luogo e firma.

In caso di delega, è necessario inserire i dati del documento di riconoscimento di chi si presenta al posto della persona che ha ricevuto il documento. Dovrai allegare la fotocopia della tua carta di identità e di quella del tuo delegato eventuale, inviando poi il tutto di persona allo sportello dell’Agenzia delle Entrate.

File