Fac Simile Mandato con Rappresentanza

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di mandato con rappresentanza da compilare e stampare.

Nel complesso mondo degli atti giuridici, il contratto di mandato rappresenta in assoluto uno dei più delicati. Quando infatti le due parti firmatarie di un certo contratto non interagiscono di persona, ma delegano l’interazione a soggetti terzi, ecco che si parla di contratto di mandato con o senza rappresentanza. In altre parole, un soggetto autorizza tramite un documento un altro soggetto ad agire per conto suo con alcune differenze che possono risultare decisive nel caso in cui il mandato abbia o non abbia anche la rappresentanza. Vediamo di esaminare insieme queste due tipologie di contratto di mandato, e di fare degli esempi pratici per comprenderli meglio.

Il contratto di mandato con rappresentanza è una vera e propria delega che viene assegnata da uno dei due soggetti che hanno intenzione di stipulare un certo contratto di vendita o di acquisto di un bene o di un servizio. In questo caso, il suddetto contratto di mandato non interferisce con il contratto primario, dunque non riguarda direttamente un certo acquisto o una certa vendita, l’unica cosa che fa, è sostituire una delle due parti in causa quando si tratta di mediare con soggetti terzi.

La caratteristica principale del contratto di mandato con rappresentanza, che poi è anche quella che lo distingue dal mandato senza rappresentanza, è la presenza di un ulteriore atto, detto procura, che il mandante assegna al mandatario. In base a questo atto, il mandatario si assume il compito di rappresentare in tutto e per tutto il mandante. Questo significa che ogni suo gesto o decisione dovrà essere obbligatoriamente accettata dal mandante che, per legge, dovrà dunque farsi carico di qualsiasi diritto o obbligo di un contratto stipulato dal mandatario in sua vece.

Al contrario, si parla di contratto di mandato senza rappresentanza nel caso in cui il mandante non abbia assegnato al mandatario la sua procura. In altri termini, il mandatario può agire per conto del mandante, che però non si ritiene responsabile degli eventuali diritti e obblighi ottenuti con la firma di un certo contratto.

Di fatto, nel caso dei contratti di mandato senza rappresentanza, nonostante agisca per conto del mandante, il mandatario si assume la responsabilità delle sue azioni, permettendo al mandante di rifiutarle in blocco. Volendo semplificare ulteriormente la questione, è possibile dire che il mandatario agisce per conto proprio, su richiesta del mandante, e successivamente vende ciò che ha acquistato al mandante stesso, attraverso la stipula di un secondo contratto.

Per comprendere a fondo la questione, basta fare qualche esempio pratico. Per esempio, se io ti assegno la procura di un mandato, chiedendoti di rappresentarmi e di firmare al posto mio il contratto di acquisto di una casa, non sarai tu ad acquistarla, e a dovere pagare, ma io, anche se di fatto sarai tu ad aver apposto la tua firma sul contratto, questo è un semplicissimo esempio di contratto di mandato con rappresentanza.

Potrebbe però succedere anche l’inverso, potrei ad esempio chiederti di rappresentarmi ma senza darti la mia procura. In questo caso sarai tu in prima persona ad acquistare la casa e a dovere farti carico degli oneri del pagamento. Una volta che sarà avvenuto il passaggio di proprietà, poi potrai cederlo a me tramite la stesura di un nuovo contratto di vendita: questo è un esempio di contratto di mandato senza rappresentanza.

In entrambi i casi, il mandatario riceve un rimborso spese ed un compenso, assicurando al mandante di seguire quanto possibile le sue indicazioni.

File