Fac Simile Reclamo per Contratto non Richiesto

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di reclamo per contratto non richiesto da compilare e stampare.

Come sicuramente già saprai, il mercato delle forniture e dei contratti energetici nasconde insidie. Da un lato la liberalizzazione del mercato ci ha concesso di usufruire di contratti e di tariffe sempre più convenienti e concorrenziali, cosa che ha ovviamente aumentato il risparmio mensile, ma dall’altro lato, in un mondo così competitivo, non è raro che le aziende di fornitura, o gli intermediari che le rappresentano, ricorrano a stratagemmi davvero poco simpatici nei confronti dei consumatori. Per esempio, certe compagnie sono state pesantemente multate perché sottoscrivevano contratti non richiesti tramite telefono e call center, semplicemente spingendo il consumatore a rispondere in modo positivo, altre ancora tendono ad omettere informazioni fondamentali.

La definizione di contratto non richiesto è ovviamente molto intuitiva, quando effettui un reclamo indicandolo come oggetto, fai riferimento alla stipula di un contratto con una compagnia di fornitura di luce e gas non richiesto, oppure ottenuto da questa attraverso pratiche ingannevoli e ovviamente vietate. Vediamo quali sono le casistiche all’interno delle quali puoi fare ricadere il contratto non richiesto. Per esempio quando ti viene venduto un servizio senza metterti al corrente di spese o tariffe aggiuntive, oppure quando queste informazioni appaiono scorrette o imprecise. Inoltre, anche quando ti viene fornito un servizio sfruttando la fama di un marchio estraneo al servizio ti offre la possibilità di muovere un reclamo. In ogni caso, esiste un preciso codice del consumo che puoi consultare per avere maggiori informazioni sui tuoi diritti di consumatore.

Quando stabilisci che il contratto non è stato da te richiesto, o risulta essere impugnabile per via di uno dei motivi che abbiamo analizzato precedentemente, puoi ovviamente fare un reclamo presso l’azienda di fornitura che lo ha proposto. Per fare questo, devi scaricare il modulo di reclamo per contratto non richiesto presente in questa pagina ed inviarlo via fax, tramite mail o informandoti sulle modalità chiamando il numero verde dell’azienda. Dovrai farlo entro 30 giorni dalla stipula tramite chiamata, entro 40 giorni nel caso di ricezione di lettera di conferma, e ancora una volta entro un mese dalla scadenza della prima bolletta, nel caso le precedenti due non siano presenti.

Una volta inviato il modulo di reclamo per un contratto non richiesto, puoi ottenere due risultati, nel migliore dei casi, la società di fornitura accetta il reclamo e provvede a rescindere il contratto che vi lega, mentre nel secondo caso la società rifiuta il reclamo e lo comunica sia a te che allo sportello del consumatore. Sarà quindi lo sportello stesso ad interessarsi del reclamo, e a sancire quale delle due parti abbia ragione, nel caso venga data a te, lo sportello del consumatore obbligherà l’azienda di fornitura energetica a rescindere il contratto. In caso contrario, tu sarai obbligato ad accettare il ripristino dello stesso. Infine, sappi che lo sportello del consumatore è obbligato per legge ad accettare qualsiasi richiesta di reclamo per contratti considerati illegali o ledenti i diritti del consumatore: non può infatti decidere di rigettare la richiesta.

File