Modello Autocertificazione Reddito Zero

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello autocertificazione reddito zero da compilare e stampare.

Si tratta di un fac simile che può essere utilizzato come esempio per scrivere un’autocertificazione di reddito zero.

Autocertificazione di Reddito Zero

L’autocertificazione reddito zero spetta a tutti quei cittadini che non hanno percepito un reddito nell’anno di riferimento. Si tratta di una dichiarazione sostitutiva che permette di accedere a molte agevolazioni e servizi gratuiti o a costo ridotto.
In questa breve guida troverete tutte le informazioni che riguardano questo documento.

Sono davvero numerose le circostanze in cui è necessario fare presente quale sia la propria situazione reddituale, basti pensare all’ambito scolastico, ma oggi, per fortuna, le operazioni che il cittadino deve svolgere sono semplificate rispetto al passato grazie alla possibilità di effettuare l’autocertificazione di una serie di informazioni, tra le quali rientra anche la situazione reddituale.

L’autocertificazione non è altro che un documento sottoscritto e firmato dal cittadino per attestare un determinato fatto senza che per questo occorra il documento originale. In pratica, l’autocertificazione permette di sbrigare le faccende burocratiche in tempi decisamente inferiori rispetto al passato, evitando di essere costretti a lunghe file davanti agli sportelli.

La propria situazione economica, come indicato in precedenza, rientra tra i casi per i quali è possibile l’autocertificazione.
Con l’autocertificazione reddito zero, il dichiarante può presentare una dichiarazione che attesti la mancanza di reddito senza doversi recare all’Agenzia delle Entrate, consegnandola all’ufficio pubblico, che poi provvederà a verificare la veridicità della dichiarazione attraverso quei controlli che sono previsti dalla legge.
Nel caso sia accertato che il dichiarante ha affermato il falso, esso incorrerà nelle sanzioni previste dall’ordinamento giuridico vigente.
Risulta essere ovvio quindi che una autocertificazione di reddito zero dovrà rispecchiare fedelmente la realtà della propria situazione economica, in modo da evitare di subire le sanzioni o procedure penali, che di fatto annullerebbero qualsiasi eventuale beneficio.
Bisogna poi ricordare che l’autocertificazione reddito zero deve essere accettata da tutti gli enti della pubblica amministrazione e i gestori dei pubblici servizi ai quali il cittadino si rivolge per accedere alle prestazioni di cui sopra. Lo stesso discorso non vale per le aziende private, che possono accettare le autocertificazioni, ma non hanno l’obbligo.

In questa dichiarazione, come stabilito dal D.P.R 445/2000 art. 46 e 47 e dalle successive modificazioni, il cittadino dichiara di non avere percepito reddito per la propria persona e per tutti gli altri membri del proprio nucleo familiare. Con l’espressione nucleo familiare, ci si riferisce a quel gruppo di persone, dichiarato nello stato di famiglia presso il comune nel quale si risiede, in cui si trovano tutti i componenti della famiglia residenti nel medesimo luogo e collegati attraverso varie relazioni al dichiarante.

Fac Simile Autocertificazione Reddito Zero

La procedura per scrivere l’autocertificazione è molto semplice, basta compilare il modello presente in questa pagina con i propri dati. Il documento può essere rilasciato direttamente a un’ufficiale della pubblica amministrazione oppure può essere spedito al ricevente attraverso mezzi telematici, in entrambi i casi tuttavia, è obbligatorio apporre sul modello la propria firma e allegare una fotocopia della carta di identità in corso di validità del dichiarante.

Sul certificato vanno scritti il nome ed il cognome, la data e il luogo di nascita, l’indirizzo ed il comune di residenza e un recapito telefonico del soggetto dichiarante. Affermando di non avere percepito nell’ultimo anno reddito, il dichiarante dovrà di conseguenza specificare quali siano state le fonti di sostentamento suo e dei familiari.