Modello Contratto di Locazione Turistica

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello contratto di locazione turistica da compilare e stampare.

Sono sempre più numerosi gli italiani che posseggono una seconda casa e che decidono di adibirla a casa vacanza, affittandola ai tanti turisti che necessitano di un posto dove stare, e che intendono risparmiare evitando l’hotel. Ma l’affitto di una casa concessa ad uso turistico è un’operazione che deve necessariamente sottostare alla normativa vigente. Vendiamo dunque di approfondire il discorso e di valutare tutti gli aspetti del contratto di locazione turistica, così da avere una panoramica chiara su cosa può essere fatto, e cosa invece deve essere evitato per non incorrere in sanzioni.

Per iniziare, è importante chiarire che una casa, per essere oggetto di affitto, deve ovviamente essere a norma e dunque rispettare tutte le regole in merito all’edilizia. Detto questo, una casa da cedere in affitto deve anche possedere l’APE, ovvero il certificato relativo alle prestazioni energetiche. Fatta questa doverosa premessa, non esistono paletti relativi alle tipologie di case che possono essere affittate, o alle porzioni da affittare, qualsiasi immobile ad uso abitativo può essere concesso in locazione, ed è anche possibile affittare una singola stanza, come per esempio accade nel caso dei bed and breakfast.

C’è un particolare molto importante che devi conoscere, la registrazione del contratto di locazione turistica è obbligatoria solo quando l’affitto va oltre i 30 giorni di permanenza del locatario. In caso contrario, puoi non registrare il contratto ma devi comunque comunicare allo Stato il fatto che hai ceduto, seppure temporaneamente, la tua casa. Se registri il contratto, invece, questo va a sostituirsi alla comunicazione.

Esistono una serie di costi che devi conoscere, e che dovrai sopportare quando deciderai di cedere in locazione la tua casa. Nello specifico, abbiamo la marca da bollo del costo di 16 euro, dovrai pagarne ogni quattro pagine di contratto di locazione turistica, oppure una ogni cento righe. Poi abbiamo le imposte di registro, che corrispondono al 2% del canone di locazione. I pagamenti è possibile farli direttamente online, utilizzando il programma Rli e compilando i campi con tutte le informazioni richieste. Tramite il programma, puoi usufruire di una serie di possibilità, puoi registrare il contratto d’affitto, pagare marche da bollo, cedolare secca e imposta di registro.

Se il periodo di locazione è breve, e dunque non arriva a 30 giorni, puoi evitare di pagare le imposte di registro e le marche da bollo, sostituendole con la cedolare secca. In questo caso la percentuale che dovrai versare allo Stato andrà dal 10% al 21%, a seconda del regime d’affitto, se a canone calmierato o se a libero mercato. La cedolare secca deve essere necessariamente pagata in fase di dichiarazione dei redditi, con il modello F24, nel caso tu abbia scelto un portale web come intermediario, sarà il sito stesso ad occuparsi del pagamento della cedolare secca. Ad ogni modo, prima di procedere, informati sempre sulle condizioni d’uso di questi servizi, per evitare sorprese dell’ultimo minuto.

Se l’affitto supera i 30 giorni, e dunque si rende necessaria la registrazione del contratto di locazione turistica, sappi che le marche da bollo e l’imposta di registro non sono gli unici costi che dovrai sostenere. Questo perché, essendo un vero e proprio reddito fondiario, include anche il pagamento di un’imposta sul totale del reddito meno il 5%. Per quanto concerne il contratto di locazione turistica, invece, è bene che tu sappia che dovrà essere compilato in ogni sua parte, e specificare che la registrazione avviene in quanto il contratto prevede una locazione di 30 o più giorni. In caso contrario, il contratto di locazione turistica assume lo stato di scrittura privata e non deve essere registrato, in ogni caso, deve sempre contenere una nota che specifichi tutto questo.

Il fac simile di contratto di locazione turistica presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo semplice e veloce.

File