Modello di Fattura Accompagnatoria

La fattura accompagnatoria è un documento fiscale che assolve alle funzioni sia di fattura ordinaria che di DDT, abbastanza diffusa nel mondo del commercio e meno in quello dell’artigianato.

La fattura ordinaria sappiamo essere un documento fiscale che serve per comprovare l’ avvenuta cessione di un bene o la prestazione di un servizio,il documento di trasporto, invece, è un documento che viene emesso per giustificare il trasferimento di un materiale da un cedente a un cessionario.

La presenza di un documento di trasporto è sempre obbligatoria, anche quando il trasferimento non è dovuto a vendita, tuttavia è possibile sostituire il documento di trasporto con una fattura accompagnatoria.

Questa contiene, al contempo, tutte le informazioni obbligatorie per un documento di trasporto e tutte quelle obbligatorie per una fattura, rispetto ad una normale fattura, dunque, la fattura accompagnatoria è molto ricca di informazioni aggiuntive.

Va detto che non è sempre possibile emettere una fattura accompagnatoria contenendo questa tutte le caratteristiche anche del documento di trasporto, non è possibile emetterla nei casi in cui non vi sia movimentazione della merce, come per esempio nella prestazioni di servizio.

Quanto al contenuto della fattura accompagnatoria, questa dovrà possedere un numero progressivo, l’indicazione della data di spedizione, l’indicazione dei soggetti tra i quali avviene l’ operazione oltre che quelle di chi effettua il trasporto. Andranno poi indicati, quanto ai beni movimentati, la loro natura, con tanto di descrizione, il numero in colli, la loro quantità e la qualità degli stessi.

A tutto questo si dovranno aggiungere gli elementi previsti dalla normativa IVA, quindi prezzo unitario del bene, e riepiloghi per aliquota IVA.

La fattura accompagnatoria evita la gestione di due differenti tipi di documentazione fiscale, la fattura ordinaria e il DDT. Quando vi è una cessione di beni si deve emettere una fattura, in molti casi non vi è obbligo di emettere un documento di accompagnamento, pensiamo ai prodotti sottoposti a regime delle accise, ai fiammiferi, ai tabacchi, alle bevande alcoliche e via dicendo si potrà emettere una normale fattura immediata.

Nei casi in cui, invece, vi è obbligo dell’emissione del documento di trasporto, e non si volesse per la tipologia di attività svolta iniziare a gestire DDT, allora si può ovviare con la fattura accompagnatoria.

Come per il documento di trasporto, infine, la fattura accompagnatoria va emessa in triplice copia, una per il cedente, una per il cessionario ed una per il vettore, se presente. La copia che rimane al cedente va firmata.

File