Modello Lettera di Incarico Professionale

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello di lettera di incarico professionale da compilare e stampare.

Quando un professionista accetta un lavoro da un cliente o da un committente, è sempre buona norma che rilasci a questo una lettera di incarico professionale. Si tratta, in sintesi, di un documento che ha lo scopo di specificare nel dettaglio ogni voce di costo della prestazione pagata dal cliente, dunque di indicare la parcella sia per quanto concerne la remunerazione fissa che quella oraria. In questo modo, il cliente sa esattamente quanto deve corrispondere al professionista, ed il professionista ha modo di specificare da subito qualsiasi voce di costo.

Come già anticipato nell’introduzione, la lettera di incarico professionale è un documento con valenza legale che ha sostanzialmente lo scopo di mettere le cose in chiaro, tra professionista e cliente, per evitare che in futuro possano nascere contenziosi in merito alla parcella da corrispondere al prestatore di lavoro. Si tratta dunque di un documento specializzato nella specifica di ogni singola voce di costo della prestazione professionale, il che include la parcella fissa e gli eventuali costi orari, insieme ai costi accessori e ogni spesa che il professionista potrà addebitare al committente e che avrà a che vedere con il lavoro svolto dal primo. Per legge, la redazione della lettera di incarico professionale è obbligatoria per gli avvocati iscritti all’ordine e per i praticanti avvocati, mentre risulta essere accessoria per altri ordini, come per esempio i geometri ed i commercialisti, in questo caso l’accordo può essere anche di natura verbale, il che non toglie che la lettera di incarico professionale sia comunque caldamente consigliata in qualsiasi caso.

La lettera di incarico professionale parte da una specifica di ogni voce riguardante la prestazione effettuata per il committente, e di conseguenza la parcella specifica per ognuna di queste voci, insieme alla parcella complessiva. Ogni singola prestazione deve essere dunque specificata all’interno della lettera professionale e, con essa, i costi che dovrà affrontare il committente, e che rappresentano la parcella del professionista. Da aggiungere che la lettera di incarico professionale dovrà anche contenere i contributi, gli oneri e qualsiasi genere di spesa affrontata dal prestatore di lavoro. Infine, va sottolineato che la parcella ed i costi del professionista non devono necessariamente seguire le tariffe per quel tipo di prestazione, ma sono frutto di una libera contrattazione o comunque di un accordo fra cliente e professionista.

Come abbiamo già sottolineato, la lettera di incarico professionale non è obbligatoria per tutti gli ordini, ma comunque si consiglia l’utilizzo a prescindere da quanto imposto dalla legge. Questo è dovuto al fatto che questo strumento può mettere al riparo il professionista d  sorprese in merito al pagamento della parcella da parte del cliente, che potrebbe impugnare un accordo verbale come non valido e dunque portare la questione di fronte ad un giudice, con la lettera di incarico professionale questo non può avvenire, in quanto il documento funziona da prova concreta di un accordo accettato e firmato da entrambe le parti, a patto che rispetti le specifiche tracciate in precedenza. Nel caso in cui una causa non possa basarsi su una lettera di incarico, il giudice valuterà questo fattore, e questo potrebbe mettere a rischio la liquidazione della parcella da parte del cliente.

Data l’importanza dell’argomento, occorre ricordare ed approfondire gli elementi che non possono assolutamente mancare all’interno di una lettera di incarico professionale, per fare in modo che venga considerata valida da un giudice. Questo documento dovrà contenere la specifica del compenso di base, al cui totale andranno aggiunti i costi accessori, gli oneri e la parcella oraria. L’entità di questi costi deve essere poi giustificata indicando altri elementi, come per esempio l’urgenza della prestazione richiesta dal cliente, il suo grado di complessità e anche il suo grado di innovazione, cosa che ha ovviamente un costo aggiuntivo in quanto richiede la ricerca di una soluzione più approfondita. Questo non impedisce comunque al prestatore di lavoro di inserire altri fattori che potrebbero alzare la sua parcella, è libero di farlo, così come il cliente è libero di accettare o meno. Nel caso accetti la lettera di incarico professionale, il committente non potrà mai esimersi dal pagamento per via di ripensamenti.

Va infine specificato che la lettera di incarico professionale risulta essere molto utile anche al cliente, in quanto ha la possibilità di prendere visione di ogni singola voce di costo e dunque di veder giustificato un certo preventivo. Questo strumento, infatti, serve anche come mezzo per il professionista di dimostrare la sua trasparenza e la sua correttezza.

Il fac simile di lettera di incarico professionale presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo semplice e veloce.

File