Modello Lettera Richiesta Ferie

Le ferie sono un diritto del lavoratore, si tratta di un periodo di riposo dal lavoro stabilito dal contratto nazionale di categoria oltre che dal Codice Civile. Questo periodo, che matura nella sua completezza al termine di un anno lavorativo, intendendo questo con inizio il 1 gennaio e termine il 31 dicembre, viene diviso nei dodici mesi che compongono l’anno.

In questo modo ogni mese si accumulerà un dodicesimo del periodo di ferie annuale previsto dal contratto collettivo nazionale presso il quale si è inquadrati, questo significa che i dipendenti che vengono assunti durante l’anno non dovranno terminare l’anno lavorativo per poter godere del periodo di ferie ma potranno goderne anche in corso d’anno, nella quota che avranno maturato. La quota di ferie maturate viene comunque sempre indicata nella busta paga mensile che viene consegnata al lavoratore.

Nonostante le ferie siano un diritto del lavoratore, però, questi non potrà goderne a suo piacimento, risulta essere infatti il datore di lavoro che decide quando dare le ferie al proprio lavoratore. Chiaramente, nell’eseguire tale scelta il datore di lavoro terrà in considerazione le esigenze aziendali e farà in modo che il periodo di ferie che spetta al lavoratore non provochi danno all’azienda.

Generalmente nell’effettuare tale scelta il datore di lavoro prenderà anche in considerazione le esigenze e le volontà del lavoratore e dove possibile cercherà di soddisfarle. Ovviamente non sarà sempre possibile accontentare tutti e per questa ragione la normativa prevede che alla fine spetti comunque al datore di lavoro la parola definitiva.

Nelle piccole aziende la procedura che giungerà a stabilire quale è o quali sono i periodi di ferie sarà dunque gestito per quanto possibile in modo amichevole, di comune accordo con i lavoratori; nelle medie e grandi aziende, invece, laddove esistono rappresentanze sindacali saranno queste a farsi portatrici delle esigenze dei lavoratori e a contrattare il periodo di ferie assieme al datore di lavoro o all’apposito ufficio del personale.

In ogni caso il lavoratore può esprimere la sua preferenza in modo diretto al datore di lavoro, chiedendo le ferie, per fare ciò invierà una lettera, che potrà essere inviata a mano con firma per ricevuta oppure a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento.

Questa lettera riporterà come intestazione i dati del lavoratore e sarà indirizzata al datore di lavoro, o all’ufficio del personale. Contenuto della comunicazione sarà la richiesta ferie: il lavoratore indicherà esattamente il periodo che intende usufruire, con date di inizio e termine.

Alcune aziende più strutturate, infine, prevedono questa comunicazione possa essere effettuata a mezzo software: le grandi aziende, infatti, che possiedono centinaia o migliaia di dipendenti molto spesso usano dei programmi per dialogare tra ufficio del personale e dipendenti. La richiesta ferie inviata per mezzo di tali strumenti informatici sarà comunque valida e sostituirà quella inviata a mezzo lettera dal dipendente.

File