Modello Reclamo Posta non Consegnata

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello di reclamo posta non consegnata da compilare e stampare.

Si tratta di un modello che può essere utilizzato come esempio per scrivere un reclamo per posta non consegnata.

Come Scrivere un Reclamo per Posta non Consegnata

Tutti noi sappiamo quanto l’efficienza del servizio postale sia indispensabile per garantire un affidabile smistamento di lettere e pacchi all’interno della rete nazionale.
Purtroppo, in Italia la rete non viene adeguatamente protetta e non di rado la posta non viene consegnata. Il problema, negli ultimi anni, ha assunto dimensioni molto più evidenti.
Il servizio oggi spesso non è in grado di garantire in modo certo la consegna della posta tramite i postini, anche per via del fatto che, nonostante operi quasi in esclusiva, Poste Italiane ha scelto di dedicarsi sempre più spesso ai servizi finanziari, sbilanciando la sua offerta.
Nonostante tutto, in caso di mancato ottenimento di un pacco o di una lettera, è possibile fare un reclamo per posta non consegnata.

Un reclamo per posta non consegnata è una lettera all’interno della quale il cittadino sottolinea i disservizi di Poste Italiane nel servizio di consegna della posta.
Si tratta di una procedura che molti cittadini dovrebbero seguire, perché presentare il reclamo significa soprattutto fare valere i propri diritti, e la corretta ricezione della posta, ovviamente, rientra in questa lista.
Il reclamo per posta non consegnata può essere spedito in caso di ritardi nella ricezione, ritardi che possono diventare fonte di danno per il cittadino.
Questo perché un reclamo di questo tipo, di solito, viene presentato quando documenti importanti non arrivano o accumulano ritardi davvero grandi. Basti pensare ad un documento di lavoro che non giunge a destinazione.

Ovviamente sono previste specifiche casistiche nelle quali potrai presentare un reclamo per posta non consegnata
-Il reclamo può essere inviato nel caso tu abbia ricevuto la posta in ritardo o nel caso tu non l’abbia ricevuta affatto.
-Puoi fare il reclamo anche in caso di danni o di manomissione, o in caso di qualsiasi altro disservizio dipendente da Poste Italiane o dal postino responsabile della consegna.
-Puoi anche presentare reclamo nel caso in cui non ti sia stato consegnato l’avviso di ricevimento per le raccomandate.

La procedura per presentare un reclamo per la posta non consegnata è davvero semplice, e questo dovrebbe servire da ulteriore stimolo per alzare la voce da parte di coloro che sono stati vittime di questo fastidioso disservizio.
Vediamo come si può fare questo reclamo.
Per iniziare, bisogna scaricare il modulo presente in questa pagina.
Il modulo va poi compilato in ogni sua singola sezione, compresa quella che dovrebbe contenere le motivazioni del reclamo, e successivamente spedito con raccomandata a Poste Italiane, all’indirizzo Poste Italiane – Casella Postale 160, 00144 Roma
Risulta essere comunque molto più semplice recapitarlo via mail o fax.
Nel primo caso basta allegarlo alla mail e spedirlo all’indirizzo reclamiretail@postecert.it, mentre nel secondo caso si deve spedire al numero 0698686415.
Risulta essere anche possibile consegnarlo direttamente presso l’ufficio postale, se hai deciso di richiedere il modulo cartaceo sul posto.

I clienti che hanno sottoscritto contratti di spedizione periodiche o continuative, possono presentare reclamo scritto tramite
-PEC indirizzata a reclamibusiness@postecert.it.
-Raccomandata indirizzata a Casella Postale 600 – 00144 Roma.
Per reclami Business, invece, è necessario contattare il numero di assistenza 800.160.000.

Ovviamente, sono previsti anche tempri precisi da rispettare per l’invio del reclamo.
Secondo quanto previsto dalla Carta della qualità di Poste Italiane, l’utente può inviare un reclamo entro le seguenti tempistiche
-Per quanto riguarda la posta prioritaria spedita in Italia, il reclamo può essere presentato dal sesto giorno lavorativo dopo la data di spedizione, che diventano tre giorni se si tratta di raccomandata, e non oltre i 3 mesi.
-Per l’invio in Europa il reclamo può essere inviato dopo 10 gironi lavorativi e non oltre i 6 mesi.
-Per l’invio in Paesi extraeuropei il reclamo può essere inviato dopo 20 giorno dalla data di spedizione fino a 6 mesi.
-Per l’invio di posta massiva il reclamo può essere inviato dal sesto giorno lavorativo in poi.

Per quanto riguarda i rimborso per posta non consegnata, valgono le seguenti regole
-Posta Raccomandata per l’Italia. Se il ritardo nella consegna è oltre 10 giorni lavorativi alla data di spedizione, il rimborso è pari al costo della spedizione. Se il ritardo è maggiore di trenta giorni lavorativi, il rimborso per mancato recapito o danneggiamento totale è pari a 30,00 euro più i costi spedizione. Se il ritardato recapito o perdita della posta si riferisce all’avviso di ricevimento anche di un atto giudiziario, non si ha diritto ad alcun rimborso.
-Raccomandata Internazionale. Si ha diritto ad un indennizzo per mancata consegna, manomissione o danneggiamento pari a 30 DTS, Diritto Speciale di Prelievo, ossia a circa 30 euro. Per la restituzione al mittente di una raccomandata senza informazioni circa il motivo della mancata consegna estera si ha diritto al rimorso dei costi di spedizione.

Non aspettarti comunque risposte in tempi rapidi, perché generalmente trascorrono circa 45 giorni prima di ottenere un riscontro da parte di Poste Italiane.
Se la risposta non soddisfa l’utente, questi ha la possibilità di attivare una procedura di Conciliazione per le risoluzioni extragiudiziali delle controversie con la clientela.
Questa procedura, per i singoli consumatori è attivabile rivolgendosi alle Associazioni dei consumatori e se neanche questa non porta a risultati, l’interessato può chiedere il parere circa la vicenda, all’Autorità di Regolamentazione, fermo restando la facoltà dell’utente di adire in qualsiasi momento all’Autorità Giudiziaria indipendentemente dalla presentazione del reclamo.

Fac Simile di Reclamo Posta non Consegnata

Il modello di reclamo posta non consegnata può essere scaricato e compilato inserendo i dati mancanti. Alla lettera vanno allegati tutti quei documenti utili ai fini della gestione del reclamo. Di conseguenza, se il reclamo riguarda una spedizione che non è mai giunta a destinazione, è necessario allegare copia della ricevuta di spedizione o della distinta di accettazione.