Modulo Disdetta Contratto Tiscali

Disdire Tiscali per passare a un’altra compagnia telefonica oppure perché intendete chiudere definitivamente il servizio telefonico è una operazione semplicissima da fare.

Nel caso la cessazione del servizio Tiscali avvenga per migrazione ad altro operatore telefonico, l’unica incombenza che avrete sarà quella di comunicare il codice di migrazione. Il nuovo operatore telefonico si farà carico di contattare Tiscali e, per mezzo del codice, porre in essere tutte le operazioni necessarie al cambio operatore telefonico. In questo caso però vi verranno addebitati dei costi di disattivazione, intesi quali ristoro delle operazioni che Tiscali dovrà porre in essere per chiudere la vostra utenza, comprese tra 40,33€ e 84,69€.

Nel caso invece voleste disdire Tiscali senza passare ad un altro operatore telefonico, dovrete inviare una comunicazione, a mezzo lettera raccomandata A/R, nella quale dichiarate la vostra volontà di chiudere definitivamente il contratto in essere, all’indirizzo Tiscali Italia S.p.A. – Servizio Clienti – Località Sa Illetta S.S. 195 km 2,300 – 09123 – Cagliari. Ricordatevi di allegare alla lettera di disdetta Tiscali anche una fotocopia fronte e retro di un vostro documento di identità.

Il modello disdetta Tiscali da utilizzare per effettuare questo tipo di operazione è disponibile in questa pagina. Si tratta di un fac simile da compilare e stampare in modo semplice e veloce.

Anche la disdetta Tiscali per cessazione del servizio è soggetta all’addebito di un costo, quali ristoro delle spese che l’azienda sostiene per la chiusura del contratto, di importo compreso tra tra 26,22€ e 43,36€.

Per completare le procedure di disdetta Tiscali andranno inviati all’azienda anche gli apparati che la stessa avrà fornito in comodato d’uso o in noleggio: così andranno restituiti router, modem, modem voce Wi-Fi, cordless, e via dicendo per evitare l’addebito di ulteriori costi che variano in base al periodo di detenzione degli apparati stessi.

Infatti Tiscali addebiterà un costo per mancata restituzione del modem pari a 60€ se sarà meno di un anno che possedete l’apparato, di 40€ se sarà meno di due anni che possedete l’apparato, e di 20€ per tutti gli apparati posseduti da più di 2 anni.

Qualora voleste evitare tale addebito spedite, con costo di spedizione a vostro carico, tutti gli apparati in vostro possesso a: Tiscali Italia S.p.A C/O filiale magazzino SDA-Cagliari – Via Betti S.n.C – Zona Industriale CASIC Est – 09030 Elmas Cagliari.

Non è possibile vi vengano addebitati in fattura costi superiori rispetto quelli sopra indicati, il decreto Bersani, infatti, ha vietato alle compagnie telefoniche l’addebito di penali a carico del cliente in caso di recesso anticipato. Tuttavia, come abbiamo visto, è possibile addebitare un costo forfettario, stabilito di accordo con l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che sono appunto i costi sopra indicati.

Se tuttavia vedeste addebitati importi differenti potete richiedere a Tiscali l’immediata emissione di una nota di credito, inviando una lettera di diffida a mezzo Raccomandata A/R all’indirizzo sopra indicato.

Qualora invece foste stati contattati da Tiscali per mezzo di tecniche di comunicazione a distanza, ovvero a mezzo telefono, internet, email e aveste aderito ad una offerta per errore, potrete richiedere la risoluzione anticipata del contratto azionando il diritto di recesso.

La legge, infatti, precede che in caso l’azienda utilizzi tecniche di vendita a distanza, il cliente ha diritto, entro i 14 giorni successivi alla sottoscrizione del contratto a chiederne la risoluzione, senza vedersi addebitare alcun costo o penale. Anche in questo caso la risoluzione contrattuale va comunicata a Tiscali tramite un modulo disdetta da inviarsi come lettera raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo sopra indicato e sempre allegando la fotocopia del documento di identità del sottoscrittore.

Anche in questo caso andranno restituiti a Tiscali gli apparati eventualmente ricevuti in adempimento del contratto onde evitare di vedersi addebitati i costi sopra riportati per mancata restituzione del modem Tiscali.

Per chi volesse, infine, disdire il contratto Tiscali senza pagare alcun costo è possibile attendere che Tiscali mandi una comunicazione di modifica contrattuale, l’azienda durante tutta la vigenza contrattuale ha il diritto di modificare le condizioni contrattuali applicate al contratto a propria discrezione, ma deve sempre avvisare anticipatamente il cliente e dare a questi la possibilità di recedere senza pagare alcun costo.

Chiaramente non vi è alcuna certezza che Tiscali effettuerà delle modifiche ai contratti in essere ma in caso ciò avvenisse va sempre tenuta in considerazione questa possibilità di disdetta Tiscali senza pagare penali.

File