Modulo Disdetta Contratto Vodafone

Qualora foste insoddisfatti del contratto di abbonamento con Vodafone o voleste semplicemente passare ad un altro operatore che presenta, al momento, offerte più vantaggiose, dovrete prima di tutto disdire Vodafone in modo da chiudere il contratto in essere con l’aziende telefonica.

La disdetta Vodafone comporta sempre l’addebito di un costo, pari al momento a 40 euro, inteso quale ristoro dei costi delle attività svolte da Vodafone e strettamente connesse alla dismissione o cessione dell’utenza. Tuttavia l’importo da pagare a Vodafone per disdire il contratto potrà anche essere di molto superior ei ai 40 euro, dipendendo dal fatto che possediate o meno un apparecchio in comodato d’uso o in finanziamento.

Infatti va premesso che la legge n. 40/07, nota anche come Decreto Bersani, ha cancellato la possibilità per le compagnie telefoniche di addebitare delle penali per il recesso anticipato dal contratto telefonico, così anche se vorrete recedere anticipatamente dall’abbonamento Vodafone non vi troverete a pagare alcuna penale, però è ancora permesso fare sostenere al cliente che recede un costo, stabilito in accordo con l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che appunto sono i 40 euro cui abbiamo fatto riferimento.

Tuttavia se avete acquistato da Vodafone uno smartphone, o se avrte un apparecchio Vodafone in comodato l’uso, ricordate che per 24 mesi sarete obbligati a rimanere con Vodafone, sempre che non decidiate di chiudere il contratto pagando una maxi rata il cui importo dipende dal valore dell’apparecchio che avete acquistato nonché dai mesi che ancora mancano al raggiungimento dei 24 mesi di blocco contrattuale.

La procedura per disdire Vodafone è la seguente:

Inviate una raccomandata con ricevuta di ritorno insieme a una fotocopia del documento di identità dell’intestatario del contrattO, all’indirizzo Vodafone NV – Servizio Clienti Casella postale 109 – 14100 ASTI. Il modello disdetta da utilizzare è disponibile in fondo alla pagina.

Entro 30 giorni dal ricevimento della disdetta, Vodafone provvederà a sospendere il servizio.

Entro 30 giorni dalla sospensione del servizio dovrete restituire a Vodafone tutte le apparecchiature in comodato d’uso in vostro possesso, quindi non quelle fatturate a voi da Vodafone con la maxi rata cui abbiamo fatto riferimento. La Vodafone Station va restituita solamente se recedete prima del decorso di 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto; trascorso tale termine potete tenerla con voi.

Qualora invece voleste recedere da Vodafone, ma senza pagare alcuna spesa, potrete attendere che Vodafone stessa vi comunichi un adeguamento contrattuale, per legge Vodafone, durante la vigenza del contratto, potrà modificare le condizioni contrattuali applicate allo stesso e il cliente avrà diritto a recedere, entro 30 giorni dalla notifica inviando la lettera di disdetta Vodafone all’indirizzo sopra citato, senza dover pagare alcuna spesa o penale.

Ovviamente in questo caso nessuno garantisce nel periodo di vigenza contrattuale Vodafone apporterà dei cambiamenti al contratto ma ciò non toglie che rimane una via percorribile per chi non è proprio soddisfatto dal servizio e rimane in vodafone solamente per evitare di pagare le spese di chiusura del contratto.

Risulta essere vero infatti che oltre ai 40€ di chiusura contratto e alla maxi rata dovuta ad apparecchi eventualmente posseduti in finanziamento o comodato d’uso potreste trovarvi anche a pagare ulteriori spese, Vodafone molto spesso offre promozioni e sconti ai propri clienti per rendere più vantaggioso e conveniente rimanere con la compagnia telefonica. A fare da contraltare a queste offerte il fatto che, in caso di recesso anticipato, Vodafone potrà chiedere ulteriori spese, il cui importo varia da offerta ad offerta, a titolo di ristoro forfetario a copertura degli sconti e delle promozioni speciali godute.

Da ultimo, nel caso Vodafone vi abbia contattato per mezzo di tecniche di comunicazione a distanza, quindi nel caso non abbiate sottoscritto l’abbonamento presso un punto vendita Vodafone, ma via internet o telefono, avrete diritto a recedere dal servizio, senza dover pagare alcun costo, entro i 14 giorni successivi alla sottoscrizione del contratto stesso. Questo diritto, che si chiama diritto di ripensamento, vi tutela nel caso per errore abbiate dato un assenso alla sottoscrizione di un contratto durante una telefonata.

Per esercitare il diritto di ripensamento, dovrete inviare una raccomandata A/R all’indirizzo sopra indicato oppure chiamare il numero verde 800 190 190. Vanno riconsegnate a Vodafone, inoltre, tutte le apparecchiature ricevute in adempimento al contratto dal quale intendete recedere. La riconsegna va effettuata presso un punto di vendita Vodafone oppure presso un TNT Point. Ricordate che la mancata restituzione delle apparecchiature, intendendo per queste la Internet Key oppure la Vodafone Station, comporta un addebito di 129€.

File