Modulo e Fac Simile Disdetta Contratto di Locazione

In questa guida mettiamo a disposizione un fac simile di disdetta contratto di locazione e spieghiamo come utilizzare questo modulo.

l contratto di affitto può riguardare immobili ad uso abitativo, un classico appartamento, oppure ad uso commerciale, come i capannoni, e viene redatto e controfirmato sia dal locatario, ovvero il proprietario dell’immobile, ed il conduttore, ovvero chi occupa fisicamente l’alloggio. La durata di tale contratto può essere di 4+4 anni oppure 3+2 anni per quanto riguarda gli immobili ad uso abitativo, oppure 6+6 o 9+9 per quelli commerciali. Esiste ancora un terzo tipo di locazione, ovvero quella ad uso transitorio, per una durata massima di 18 mesi. Il proprietario può chiudere il contratto, per giusta causa, solo alla prima scadenza, quindi dopo 3 o 4 anni, 6 o 9 anni per il secondo tipo, mentre l’affittuario può anche decidere di interrompere l’accordo anticipatamente.

Questa clausola, regolata dalla legge, si chiama recesso legale del conduttore. Per legge, di fatto, questo tipo di recesso può essere applicato agli affitti per uso residenziale, commerciale o di natura transitoria, dedicati per lo più agli studenti o lavoratori fuori sede.

Il preavviso nel caso di uso residenziale, è fissato a 6 mesi, da inviare in forma scritta al locatario tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. I mesi che rimangono andranno comunque saldati al proprietario, senza utilizzare la cauzione versata anticipatamente all’inizio della stipula, perché tale somma verrà restituita all’affittuario qualora i locali non abbiano subito alcun danno effettivo.

La lettera redatta andrà spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno direttamente al proprietario dell’immobile.

Il preavviso per i contratti con forma transitoria cambia e passa dai 6 mesi a soli 3 mesi.

Ecco un esempio di lettera per recesso anticipato

Oggetto: Recesso del contratto di locazione numero_______ stipulato in data __/__/____in via anticipata per gravi motivi sopraggiunti

Il sottoscritto _____________________ nato a __________________ il giorno ____________ residente a _______________________ in via ________________ n. ___________ provincia ______ documento n. _______________ rilasciato da ____________________, C.F. ______________________ di cui si allega fotocopia, in qualità di conduttore del contratto di locazione numero __________________ stipulato in data __/__/______ con scadenza naturale in data __/__/____, relativo all’immobile sito in via _________________ numero __________ nel Comune di ________________ frazione _____________ Prov. __________, consapevole delle sanzioni civili e penali previste dall’art. 76, DPR n. 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. 75, DPR n. 445/2000

COMUNICA

Visto l’art. 3 comma 6 della L. 431 del 09.12.1998, l’intenzione di recedere dal contratto di locazione alla scadenza del periodo di sei mesi dal ricevimento della presente. Tale richiesta è necessaria causa sopraggiunti gravi motivi di cui sotto:

________________________________________________

In allegato alla presente, il sottoscritto invia copia del documento di identità numero __________________ rilasciato da ____________________ in data __/__/____ con scadenza in data __/__/____, e codice fiscale _________________.

In fede,

_________________________ Luogo e data _____________________

Secondo la legge 392 del 1978, anche chi stipula un contratto di affitto ad uso commerciale per la propria attività, può decidere di inviare la disdetta in via anticipata. In questi casi, a seconda della durata del contratto in questione, il preavviso può essere di 12 mesi oppure di 18 per le strutture ricettive.

Anche qui la disdetta va inviata con raccomandata al proprietario dell’immobile, rispettando i termini di preavviso, che per motivi particolarmente gravi, possono anche ridursi a 6 mesi (le problematiche devono essere documentabili). A chiare lettere andranno indicati tutti i motivi che portano una delle due parti a recedere dal contratto.

A causa dell’enorme crisi che ha avvolto l’Italia in questi ultimi anni (e non solo il nostro Paese) ha portato purtroppo tantissimi imprenditori a doversi spostare in Paesi diversi oppure chiudere definitivamente l’attività, e per questo molti contratti di questo tipo, notoriamente molto lunghi, sono stati chiusi.

File