Fac Simile Contestazione Addebito Carta di Credito

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile contestazione addebito carta di credito da compilare e stampare.

Le carte di credito da un lato sono una certezza oggi indispensabile per effettuare transazioni finanziarie di qualsiasi tipo, ma dall’altro sono anche un canale che, alle volte, può presentare dei problemi, dei disservizi, delle inesattezze e persino delle violazioni di sicurezza. L’estratto conto, dunque, diventa un territorio sul quale può capitare di inciampare in alcuni problemi, alle volte piccoli, alle volte enormi. Quando questo accade, farsi prendere dal panico non serve a nulla. Questo perché gli istituti bancari consentono di effettuare una contestazione per un addebito sulla carta di credito che viene ritenuto irregolare oppure errato. Visto che essere a conoscenza di questo strumento può sempre essere utile, ecco che oggi vedremo spiegheremo in cosa consiste la contestazione di un addebito della carta di credito e quali sono le regole e le procedure per presentarlo in modo corretto.

La contestazione dell’addebito in una carta di credito è una procedura che il cliente di un istituto finanziario effettua per sottolineare, in modo rapido e preciso, la presenza di una qualsiasi anomalia registrata all’interno dell’estratto conto. Con questa contestazione, il cliente segnala alla banca il problema, e dunque richiede che venga effettuato un controllo per sincerarsi della natura dell’addebito. Addebito che, per la cronaca, potrebbe registrare un importo errato oppure non essere stato frutto di un pagamento effettuato dal possessore della carta di credito. Prima di proseguire, è importante che tu conosca un’informazione fondamentale per la corretta presentazione di questa contestazione, questa può essere effettuata entro e non oltre 60 giorni dal movimento finanziario registrato sull’estratto conto. Passato questo periodo di tempo, infatti, l’addebito viene considerato regolare dall’istituto di credito e non può essere più contestato.

Nel caso tu abbia avuto la sfortuna di incappare in uno dei problemi esposti indicati in precedenza, sappi che la procedura per contestare un addebito sulla carta di credito non è assolutamente complessa. Vediamo cosa puoi fare per effettuare una contestazione di un addebito sulla carta di credito. Devi scaricare il modulo di contestazione presente in questa pagina, compilarlo, e spedirlo alla società che ha emesso la tua carta di credito o al tuo istituto bancario.

Non basta compilare il modulo per la contestazione di un addebito sulla carta di credito, dato che dovrai anche allegare una serie di documenti ritenuti indispensabili dalla banca. Nello specifico, dovrai allegare alla tua lettera di contestazione anche una copia cartacea dell’estratto conto, e una ricevuta o fattura nel caso di un addebito che risulti essere più alto di quanto hai speso per un acquisto. In genere, qualsiasi documento tu abbia della transazione, dovrebbe essere inserito in allegato alla tua lettera di contestazione. Inoltre, dovrai anche allegare la scansione della tua carta di credito.

Da quando avrai spedito la tua lettera di contestazione per un addebito sulla tua carta di credito, l’istituto bancario o la società emittente della carta avrà 30 giorni per darti una risposta. Nel caso non ti arrivi alcuna risposta, o nel caso essa sia negativa, potrai comunque fare ricorso presso l’arbitro bancario finanziario, per provare a ottenere il rimborso.

File