Fac Simile Lettera Variazione Orario di Lavoro

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di lettera variazione orario di lavoro da scaricare e compilare.

Si tratta di un modello che può essere utilizzato come esempio per scrivere una lettera di variazione dell’orario di lavoro.

Come Scrivere una Lettera di Variazione Orario Lavoro

Le modifiche all’orario di lavoro devono sottostare a regole precise.
In lineare generale, la necessità di cambiamento dell’orario da parte del datore di lavoro, sia in termini di riduzione che di aumento, deve essere concordata con il lavoratore, che deve quindi dare il proprio assenso.
Di conseguenza, il datore deve inviare al proprio dipendente una lettera in cui comunica, con il giusto anticipo, la decisione di aumentare o ridurre l’orario, e il lavoratore deve rispondere accettando o meno la modifica.

Alcune variazioni dell’orario di lavoro sono tuttavia permesse dalla legge, a favore del datore.
Vediamo quindi quali sono le regole principali da rispettare per quanto riguarda le variazione dell’orario lavorativo
-Il datore di lavoro, se questo è previsto dal CCNL di riferimento, ha la possibilità di richiedere, rispettando i limiti del normale orario di lavoro, lo svolgimento di prestazioni supplementari, cioè svolte oltre l’orario concordato anche in relazione alle giornate, alle settimane oppure ai mesi.
-Il datore di lavoro, se il CCNL di riferimento non disciplina il lavoro supplementare, ha la possibilità di richiedere, rispettando i limiti del normale orario di lavoro, lo svolgimento di prestazioni supplementari, ovvero quelle svolte oltre l’orario in precedenza concordato tra le due parti.
-Il datore di lavoro, se il CCNL di riferimento non disciplina il lavoro supplementare, ha la possibilità di richiedere al lavoratore di svolgere prestazioni di lavoro supplementare, sempre che questo non risulti superiore al 25 per cento delle ore di lavoro settimanali in precedenza concordate. In questo caso, il lavoratore può rifiutarsi di svolgere il lavoro supplementare richiesto se sono presenti esigenze lavorative, familiari oppure di formazione professionale. Il lavoro supplementare è retribuito con un 15 per cento in più rispetto alla retribuzione ordinaria.
-Sono permesse prestazioni di lavoro straordinario anche nei rapporti di lavoro a tempo parziale.
-Il datore di lavoro e il lavoratore hanno la possibilità di concordare, in forma scritta, clausole relative a eventuali variazioni della collocazione temporale della prestazione lavorativa, cioè relative alla variazione in aumento della sua durata.
-Il lavoratore ha diritto a ricevere un preavviso di due giorni lavorativi, a meno che le parti non abbiano deciso diversamente contrattualmente.
-Le clausole elastiche, se non sono contemplate dal CCNL, possono essere stabilite in forma scritta dalle parti di fronte alle commissioni di certificazione. Le clausole elastiche devono prevedere, a pena di nullità, le condizioni e le modalità con cui il datore di lavoro può cambiare l’orario della prestazione e variarne in aumento la durata, oltre che il massimo dell’aumento possibile, che non può essere maggiore al 25 per cento della normale prestazione annua a tempo parziale.
-Ai lavoratori che studiano, cioè iscritti e frequentanti regolari corsi di studio, è dato il diritto di revocare il consenso in precedenza dato alla clausola elastica.

Sostanzialmente, quindi, l datore di lavoro non può modificare l’orario dei dipendenti in via unilaterale, ma può distribuirlo diversamente tenendo conto di motivi tecnici, organizzativi e produttivi.
La modifica dell’orario di lavoro può invece avvenire solo con un accordo scritto tra le parti ovvero con il consenso e la volontà del lavoratore al cambiamento.
Come si può notare, si tratta di un procedimento per il quale non occorre neanche il supporto di un professionista, ma basta semplicemente compilare il modello di domanda che è possibile scaricare gratuitamente in questa pagina.

Modello di Lettera Variazione Orario di Lavoro

La lettera di variazione dell’orario di lavoro deve contenere le seguenti informazioni
-I dati del dipendente.
-I dati dell’azienda.
-Il tipo di contratto di assunzione.
-La sede di lavoro.
-La decorrenza della modifica dell’orario di lavoro.
-Nei casi di modifica a scadenza, la data finale della modifica.
-La nuova articolazione dell’orario di lavoro.
-La firma di entrambe le parti.

Il fac simile lettera di variazione orario di lavoro presente in questa pagina può essere modificato inserendo i dati indicati in precedenza.