Modulo Disdetta Contratto Edison

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello disdetta Edison da compilare e stampare.

Nel campo delle forniture energetiche, saprai sicuramente che con la liberalizzazione dei mercati sono comparsi molti operatori, con tariffe estremamente convenienti. Se hai scelto di abbandonare Enel, è molto probabile che tu abbia stipulato un contratto di fornitura di luce e gas con Edison, in assoluto una delle società dai tariffari più convenienti in Europa, e con una storia alle spalle molto lunga. Eppure, potresti sentire l’esigenza di disdire anche il tuo contratto con Edison Energia, magari perché intendi trasferirti o perché semplicemente hai trovato una compagnia di forniture energetiche che ti offre prezzi migliori. Vediamo insieme come effettuare la disdetta con Edison.

Per iniziare, è importante sapere che la legge ti consente di disdire un contratto di fornitura energetica, e non solo, appellandoti al diritto di ripensamento. In questo caso, però, si tratta di una soluzione che potrai utilizzare solo nel caso tu abbia appena firmato il contratto di fornitura, considerando che avrai la possibilità di usufruire di questo diritto entro e non oltre 14 giorni dal momento della firma. In questo caso, infatti, potrai ripensarci senza per questo dovere corrispondere a Edison Energia una somma di denaro, e senza dovere necessariamente fornire alcuna spiegazione sul perché intendi farlo. L’unica cosa che dovrai fare sarà inviare la comunicazione della disdetta a Edison, indicando i tuoi dati anagrafici unitamente ai dati relativi alla tua fornitura energetica. Noi ti consigliamo di farlo tramite raccomandata postale all’indirizzo Edison Energia SPA, Servizio Clienti Edison, casella postale 94 – 20080 Bisaglio (MI). In alternativa, puoi anche utilizzare il diritto di ripensamento entro 14 giorni inviando il modulo via fax, al numero verde 800.031.143.

Passato questo periodo di tempo, è comunque possibile disdire il contratto. Sia nel caso di fornitura di energia elettrica, che nel caso di fornitura del gas, sappi che il contratto che hai sottoscritto con Edison Energia ti consente di effettuare la disdetta del servizio in qualsiasi momento tu voglia, e dovrai essere tu a indicarlo, dato che il contratto è a tempo indeterminato, e non prevede alcuna data di cessazione al momento della firma. Inoltre, sappi anche che potrai richiedere la disdetta, ma che ti converrà farlo almeno un mese prima, questo è il tempo necessario per lo svolgimento della pratica e, se farai la disdetta troppo tardi, Edison potrà comunque addebitarti il costo della fornitura durante il periodo di cessazione del servizio. Anche in questo caso, l’indirizzo presso il quale dovrai spedire il modulo di disdetta per raccomandata è Edison Energia SPA, Servizio Clienti Edison, casella postale 94 – 20080 Bisaglio (MI).

Infine, da sottolineare il fatto che tu, in quanto titolare del contratto con Edison, sarai tenuto ad inoltrare personalmente la richiesta di disdetta del contratto solo in caso di chiusura del contatore, ovvero il classico caso che si registra quando cambi il tuo domicilio. Se invece desidererai passare ad un altro fornitore di luce e gas, l’unica cosa che dovrai fare è stipulare un nuovo contratto di fornitura, al resto ci penserà la nuova società con la quale hai stretto un accordo. Si tratta di una procedura prevista per legge.

Un altro caso da considerare è quello della disdetta in seguito a modifiche contrattuali. Quando firmi il contratto con Edison, la autorizzi ad effettuare liberamente delle modifiche relativamente a questo, previa comunicazione al titolare. In altre parole, dovrai subire passivamente qualsiasi cambio di tariffa o altro, ma al tempo stesso avrai il diritto di rescindere il contratto di fornitura entro e non oltre 30 giorni dalla comunicazione delle variazioni effettuate da Edison. Inoltre, la società di fornitura sarà anche obbligata, per legge, a specificare quali parti del contratto sono state soggette a variazione, e in cosa consiste nel dettaglio questa variazione. Questo per consentirti di farti i tuoi calcoli e di stabilire se la cosa ti sta bene, o se preferisci chiudere il contratto con Edison, ovviamente a costo zero. Anche in questo caso dovrai compilare l’apposito modulo e spedirlo via posta raccomandata o via fax, agli indirizzi specificati in precedenza.

Il modello disdetta Edison presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo veloce. In particolare, bisogna inserire i propri dati personali e quelli relativi al contratto, come il numero e il codice cliente.

La disdetta Edison risulta essere quindi un’operazione piuttosto semplice.

 

Modulo Disdetta Green Network

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello disdetta Green Network da compilare e stampare.

La liberalizzazione del mercato energetico in Italia ci ha consentito di ottenere numerose opportunità nell’ambito della sottoscrizione di contratti energetici, in altre parole, abbiamo avuto la possibilità di rivolgerci a più fornitori, sfruttando dunque un mercato non più limitato da un solo operatore, ma reso decisamente più concorrenziale dalla presenza di tante aziende, ognuna con prezzi, offerte e tariffe al ribasso.

Da questo punto di vista, Green Network è stata una delle prime compagnie alternative ad offrire i propri servizi energetici nel nostro Paese ed è stata anche una delle prime a farlo consentendoci di gestire tali servizi online, grazie alla creazione di una piattaforma apposita. In altre parole, se anche tu tempo fa hai deciso di tagliare i costi e di rivolgerti ad un fornitore con prezzi più abbordabili e decisamente più moderno, è molto probabile che tu abbia scelto proprio Green Network. Adesso, però, potresti avere l’esigenza di cambiare nuovamente fornitore energetico. Vediamo insieme come disdire Green Network.

Se hai sottoscritto un contratto con Green Network da pochi giorni, e hai deciso di disdirlo, sappi che hai la possibilità di farlo senza pagare alcuna penale, e senza fornire alcun tipo di motivazione o giustificazione. Questo significa che puoi usufruire gratuitamente del diritto di ripensamento, che è la stessa legge italiana a garantirti, a patto che tu disdica entro 14 dalla firma del contratto col suddetto fornitore. Il diritto di ripensamento vale per i contratti a distanza, dunque se hai sottoscritto questo contratto di fornitura tramite la modulistica online, tramite contatto telefonico o tramite una visita porta a porta dell’operatore, hai la possibilità di recedere dall’impegno preso con Green Network senza pagare nulla.

Per richiedere il recesso del contratto di fornitura giustificandolo con il diritto di ripensamento, dovrai inviare a Green Network, tramite posta raccomandata, un documento in cui richiedi tale azione allegando anche una fotocopia del tuo documento di identità, e farlo entro 14 giorni. L’indirizzo è il seguente.

Green Network Luce e Gas S.R.L.

Corso d’Italia, 11 interno 8 – 00198 Roma

Se hai firmato un contratto di fornitura con Green Network, e non hai usufruito del diritto di ripensamento entro 14 giorni, hai comunque altre strade per effettuare la disdetta. Se hai deciso di passare ad un altro fornitore di energia, per esempio, non dovrai preoccuparti, sarà il fornitore stesso a doversi occupare della comunicazione del cambio a Green Network, e questo vale per tutte le compagnie.

Se invece hai deciso di chiudere direttamente il contatore, perché ti stai trasferendo in un’altra casa o per altri motivi, potrai usufruire del diritto di revoca, in questo caso dovrai darne comunicazione a Green Network con 30 giorni di anticipo. Anche in questo caso, dovrai spedire tramite posta raccomandata all’indirizzo sopracitato il tuo modulo di recesso accompagnato da una copia del tuo documento d’identità, specificando la natura della fornitura, luce, gas o entrambe.

Sappi che nella compilazione del modulo di disdetta dovrai necessariamente inserire alcuni dati obbligatori. Nello specifico, dovrai specificare il Codice PDR nel caso di disdetta della fornitura gas. si tratta di un codice di 14 cifre che identifica la posizione geografica della fornitura, e che non è direttamente legato al tuo contratto. Se vorrai disdire la fornitura di energia elettrica, invece, dovrai riportare il Codice POD: anche in questo caso, valgono le stesse precisazioni fatte per il codice PDR.

Insieme ad uno dei due codici, nella lettera di recesso dovrai poi indicare l’ultima lettura del tuo contatore e ovviamente i tuoi dati personali, nome e cognome, mail e numero di telefono, indirizzo, tipologia di fornitura ed il tuo codice cliente. Se hai difficoltà a reperire dati come il codice cliente, il codice PDR ed il codice POD, ti basterà consultare una delle fatture spedite da Green Network.

Se la società dovesse ignorare le tue lettere, o nel caso dovessero sorgere contestazioni di qualsiasi tipo, potrai fare valere i tuoi diritti avviando una procedura di conciliazione, rivolgendoti allo Sportello del Consumatore, oppure ricorrendo alle vie legali. Per contattare Green Network, puoi telefonare al numero verde 800.912.758 oppure spedire una mail all’indirizzo supporto@greennetwork.it.

La procedura è quindi semplice.

Modulo Disdetta Club degli Editori

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello disdetta Club degli Editori da compilare e stampare.

L’Italia è un Paese particolarmente affezionato ai libri, da sempre veicolo principale del nostro bagaglio cultuale. Purtroppo, questi anni di crisi economica hanno spinto le famiglie a tagliare i costi considerati superflui e spesso sono proprio i libri a rappresentare parte di questo risparmio, anche per via di una società sempre più frenetica che ci impedisce di goderci un momento di riposo sfogliando le pagine di un romanzo. Se anche tu hai scelto di limitare le spese relative ai libri, per questioni economiche o per il tempo che non hai più a disposizione, allora è molto probabile che deciderai di effettuare la disdetta della tua iscrizione presso il Club degli Editori.

Questa guida è interamente dedicata a chi non sa di cosa stiamo parlando, o a chi ha effettuato anni fa l’iscrizione al Club degli Editori senza avere un’idea particolarmente chiara. Ma andiamo con ordine, il Club degli Editori è un circolo nato in Italia nel 1960 per diffondere la cultura attraverso il piacere di un libro. Si tratta, nei fatti, di un’associazione di proprietà di Mondadori che, previa iscrizione, spedisce al socio in via del tutto gratuita la rivista mensile Il Circolo Illustrato, all’interno di questa rivista, è possibile consultare i libri più interessanti dell’anno, leggere le interviste agli autori e godere di approfondimenti del mondo letterario davvero interessanti.

Inoltre, l’iscrizione al Club degli Editori prevede anche un grande numero di sconti, di promozioni e di servizi legati ovviamente al mondo dei libri. L’iscrizione è gratuita, ma si basa su una semplice regola, assicurare al Club degli Editori l’acquisto di un minimo di 4 libri ogni anno, attraverso la sua catena Retail, ovvero attraverso Mondadori. Una volta che avrai effettuato l’iscrizione, riceverai immediatamente una serie di libri come Offerta di Benvenuto, e la possibilità di usufruire di sconti sul listino che vanno dal 20% al 70% del prezzo di acquisto dei libri presenti al suo interno.

Non importa quali siano i motivi, potrai effettuare la disdetta dell’abbonamento al Club degli Editori senza fornire alcuna spiegazione, a patto di rispettare i termini del contratto che hai firmato quando ti sei iscritto. Questo significa che potrai godere del diritto di ripensamento e disdire il tuo abbonamento al Club degli Editori entro 14 giorni dalla data di iscrizione, in questo caso, non dovrai pagare nessuna penale in quanto questa disdetta è protetta dall’Articolo 52 del Decreto Legislativo 206/2005. Per fare questo dovrai innanzitutto come prima cosa dare comunicazione al Club degli Editori, via mail all’indirizzo clubdeglieditori@mondolibri.it, via fax al numero 030 7772386 oppure tramite posta, al seguente indirizzo.

Mondadori Retail SPA, Bottega Informatica – Via Buffalora 3/h, 25135 Brescia (BS)

Inoltre, per potere usufruire del diritto di ripensamento dovrai ovviamente restituire i libri che Mondadori ti ha spedito per via dell’Offerta di Benvenuto. Quando la Mondadori avrà ricevuto la merce, potrai richiedere il rimborso delle spese per l’imballaggio e la spedizione, ma non quelle per il corriere.

Se hai fatto trascorrere più di 14 giorni dalla tua iscrizione, o se sei un socio di lungo corso che ha deciso di recedere dall’abbonamento, sappi che anche in questo caso potrai farlo gratuitamente, ma solo alla scadenza dell’anno in corso. Questo, in altre parole, significa che dovrai comunque rispettare i patti ed acquistare almeno 4 libri, prima di potere dire addio al Club degli Editori. Per disdire il contratto, dovrai semplicemente compilare una lettera di disdetta e spedirla al Club degli Editori, seguendo le istruzioni, le modalità e gli indirizzi precedentemente elencati.

Sappi che potrai anche godere del diritto di restituzione dei libri acquistati dal Club degli Editori, nel caso non dovessero averti soddisfatto, e senza per questo disdire il tuo abbonamento. In questo caso dovrai darne comunicazione al Club e ovviamente restituire a Mondadori i libri che hai acquistato dal catalogo, ma entro 14 giorni dalla data in cui il corriere ti ha fisicamente consegnato l’ordine. Proprio per questo motivo, il nostro consiglio è di evitare la comunicazione via mail e di preferire la comunicazione del recesso d’acquisto tramite posta raccomandata, così da potere calcolare tutti i tempi. Anche in questo caso, appena Mondadori avrà ricevuto indietro l’ordine provvederà a rimborsarti i costi relativi alla spedizione e all’ordine stesso. Gli indirizzi, ovviamente, sono gli stessi elencati in precedenza.

Infine, è importante che tu sappia che se deciderai di acquistare dei libri dal Club degli Editori, la spedizione sarà gratuita se raggiungerai una spesa di 35 euro, in caso contrario, dovrai pagare 3,90 euro per le spese di imballaggio e di spedizione, oppure 5,11 euro nel caso tu abbia scelto il corriere.

Fac Simile Disdetta Eni Gas e Luce

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di disdetta Eni Gas e Luce da compilare e stampare.

Eni è una delle maggiori aziende in Italia nel settore dell’energia, da anni mette a disposizione dei clienti offerte sia per il gas che per la luce, diversificate in funzione dei bisogno di ciascuno. Bisogni che come è logico che sia possono variare, oggi il ventaglio delle proposte è sempre più ampio, visti i tanti gestori presenti sul mercato. La conseguenza è che la disdetta di un contratto luce e gas per passare a un altro operatore è divenuta un’operazione molto comune.

Vediamo come disdire luce e gas quando si ha un contratto con Eni.

Iniziamo da un caso particolare, quello del diritto di recesso per ripensamento
Quando si sottoscrive un contratto con Eni per il gas naturale o per la fornitura elettrica a distanza, quindi online o telefonicamente, è possibile chiedere il recesso avvalendosi del diritto di ripensamento.
Questo diritto offre la possibilità di annullare il contratto immediato, senza costi e senza essere tenuti a dare spiegazioni all’azienda.
Per rescindere il contratto luce e gas gratuitamente, bisogna comunicare la disdetta entro un termine di 14 giorni dalla data di sottoscrizione. Per essere più precisi, questo termine decorre dalla data di ricezione della lettera di accettazione da parte di Eni.
Il modulo di disdetta del contratto Eni con diritto di ripensamento, deve essere inviato mediante posta, con in allegato un documento di identità ovviamente in corso di validità, al seguente indirizzo

Eni S.P.A Corrispondenza Clienti
Casella Postale 71
20068 PESCHIERA BORROMEO (MI).

Dato che il termine per il diritto di ripensamento è molto breve, 14 giorni dal perfezionamento del contratto, è fondamentale anche calcolare quanto tempo potrebbe impiegare la documentazione a giungere ad Eni.
Per esempio, spedendo il modello disdetta Eni tramite posta raccomandata, è importante ricordare che per la procedura di recesso bisogna fare riferimento alla data di consegna della lettera, e non a quella presente sul timbro postale, di conseguenza entro quattordici giorni dalla stipula del contratto la domanda di disdetta deve pervenire all’azienda.

Anche una volta trascorso il termine dei quattordici giorni utili per l’esercizio del diritto di ripensamento, abbiamo la possibilità di chiedere la disdetta del contratto Eni per il gas e l’energia elettrica.

Nel caso in cui si voglia cessare la fornitura chiedendo senza passare a altro operatore, è possibile utilizzare il modulo presente in questa pagina.
Una volta completato il modulo in ogni sua parte, anche in questo caso dovrà essere inviato con in allegato un documento di identità in corso di validità al seguente indirizzo.

Eni S.P.A Corrispondenza Clienti
Casella Postale 71
20068 PESCHIERA BORROMEO (MI).

In alternativa è possibile inviare la disdetta del contratto via fax al numero 800.91.99.62.
In base a quanto stabilito dalla legge n. 40/2007, Eni non può addebitare una penale per la rescissione anticipata del contratto. Può però richiedere il pagamento dei costi sostenuti per la chiusura del contratto, in base a quanto concordato con l’Autorità Garante per i Mercati e la Concorrenza.

Un ultimo caso è rappresentato dalla disdetta Eni per passaggio a un’altro fornitore.
Nel caso di disdetta del contratto luce e gas per passaggio a altro fornitore, non sarà necessaria alcuna comunicazione in quanto sarà il nuovo operatore a farsi carico di tutta la procedura per la disdetta.
In questo caso basta quindi contattare il nuovo fornitore e comunicare il codice di migrazione.

Modulo Disdetta Contratto BT Italia

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello di disdetta BT Italia da compilare e stampare.

Bt Italia è un operatore nel campo delle telecomunicazioni che fornisce servizi unicamente rivolti alle pubbliche amministrazioni e alle piccole e medie imprese presenti sul nostro territorio, assicurando un servizio di telefonia sia di tipo fisso che mobile a costi convenienti.
Con un unico prezzo, in pratica, Bt Italia permette di usufruire di telefonia fissa e mobile e di internet.
I pacchetti e le offerte disponibili sono di varia tipologia e adattabili a qualsiasi tipo di azienda e di esigenza.
Solo per fare qualche esempio, per la ricaricabile le offerte partono da 13 euro, mentre con soli 37 euro al mese si possono avere telefonate con minuti illimitati, segreteria telefonica e tre giga di Internet, oppure ancora, per risparmiare ulteriormente, le medesime offerte con sim in abbonamento sono disponibili a partire da soli 12,50 euro, fino al massimo di 35 euro per la proposto all inclusive.

Se per una qualche ragione o esigenza l’utente decide di recedere dal contratto, esiste la possibilità di disattivare l’abbonamento.

Se avete intenzione di passare a un altro operatore, basta contattare il nuovo operatore, sottoscrivere un contratto e indicare che si vuole effettuare la portabilità del numero. Risulta essere il nuovo operatore a gestire la procedura. Basta comunicare il codice migrazione, che si trova sulla fattura BT Italia.

Per disattivare completamente il servizio offerto da Bt Italia, è invece indispensabile compilare in ogni suo punto il modulo presente in questa pagina, che poi deve essere inviato a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno a Ufficio Disattivazioni Via Ugo la Malfa 75/77 90146 PALERMO.
Il modulo, che è di facile compilazione, deve essere riempito in tutte le parti richieste, solamente inviando una raccomandata, avrete disattivato in modo totale tutti i servizi di Bt Italia.

Forse pensavate che la procedura da seguire fosse più lunga e complicata, invece, come potete constatare da queste semplici spiegazioni, si tratta solo di effettuare qualche breve passaggio alla portata di chiunque, anche di quelle persone che, di solito, hanno poca dimestichezza e trovano difficoltà a svolgere tali pratiche.
Può accadere che, per vari motivi, non si voglia più usufruire dei servizi offerti da un dato operatore, o perché non ci soddosfano pienamente, o perché abbiamo il desiderio di provarne un altro, o ancora perché abbiamo voglia di cambiare, a prescindere da quale sia il motivo, esiste sempre la possibilità di disdire il contratto e tentare altre strade.

Attualmente l’offerta di mercato per quanto riguarda il campo delle telecomunicazioni, è talmente vasta e diversificata da riuscire sicuramente ad accontentare anche gli utenti più esigenti e meticolosi, al momento di scegliere, valutate con attenzione le proposte disponibili valutando i pro e i contro di ognuna, in modo che scegliere quella più giusta e conveniente sarà più facile e immediato.
Ricordate che anche per chi vuole risparmiare il più possibile le possibilità non mancano, non lasciatevi sfuggire la migliore per voi e per la vostra azienda.