Fac Simile Lettera di Richiesta di Trasferimento

In questa guida proponiamo un fac simile di lettera di richiesta di trasferimento da scaricare e compilare.

Si tratta di un modello piuttosto semplice, da utilizzare quando ci si trova con la necessità di scrivere una richiesta di trasferimento.

Come Scrivere una Lettera di Richiesta di Trasferimento

Un’azienda può avere varie sedi dislocate sul territorio, uffici ed unità produttive. In alcuni casi, quindi, potrebbe essere interessante per un dipendente trasferirsi di città, di Paese o anche semplicemente di ufficio.

Le motivazioni che spingono una persona a chiedere un trasferimento possono essere davvero molteplici
-Motivazioni personali, come la ricerca di ufficio più vicino a casa.
-Motivazioni di carriera, come il desiderio di andare a ricoprire un ruolo diverso dal proprio in un’altra sede.
-Motivazioni caratteriali, come nel caso di conflitto con altri colleghi.
-Ambizioni salariali
-Motivazioni coniugali.
-Mancanza di nuovi stimoli causata da un lavoro ripetitivo e non soddisfacente.

Qualunque sia la propria motivazione, è necessario fare tutte le considerazioni del caso prima di chiedere un trasferimento, tenendo conto che si sa quello che si lascia, ma non si è sicuri di quello che si trova.
Per esempio, se si volesse cambiare ambiente solo per qualche scaramuccia con un collega, potrebbe essere meglio parlarne prima con il collega stesso, e poi con il capoufficio.
Spesso e volentieri le antipatie si smussano, e magari la soluzione più semplice è quella di lavorare in stanze diverse, facendo comunque parte della stessa sede.
Altre volte, esprimendo un desiderio di maggiori responsabilità, il diretto superiore potrebbe trovare qualche compito importante da affidare, in modo da scuotere il dipendente dal proprio sentimento di noia e di tedio.
Se si desidera una promozione, oppure semplicemente un aumento di stipendio, il consiglio è quello di parlarne con l’ufficio del personale, evidenziando le proprie capacità e conoscenze.

Fatta questa premessa, è importante capire come funziona il trasferimento di un dipendente.
Il trasferimento del lavoratore è disciplinato dall’art.2013 del codice civile, che specifica che questo può avvenire per volontà del datore di lavoro solo in caso di comprovate ragioni di tipo tecnico, produttivo, organizzativo.
Il trasferimento è inteso come spostamento definitivo del luogo di lavoro. Non è considerato trasferimento, invece, lo spostamento del lavoratore all’interno della stessa struttura organizzativa.
Le norme, quindi, pongono un limite al potere del datore di lavoro di trasferire un dipendente da una sede a un’altra della propria azienda. Nulla vieta, però, al lavoratore di fare egli stesso richiesta di trasferimento, se lo desidera.
La legge stabilisce motivazioni che giustificano la richiesta di trasferimento e casi in cui quindi il lavoratore ha quindi il diritto al trasferimento.
A parte questi casi, il dipendente è comunque libero di domandare il trasferimento, senza giustificarlo con particolari motivazioni. L’accettazione e il trasferimento può essere disposto solo con l’accordo del datore di lavoro, non essendo presenti dei veri e propri obblighi da parte del datore di lavoro davanti tale richiesta.

Una volta presa la decisione di volersi trasferire, è necessario comunicare con il datore di lavoro e con l’ufficio del personale.
Per la domanda di trasferimento da parte del lavoratore non esiste una particolare forma da rispettare. Risulta essere comunque opportuno redigere una domanda per iscritto, indicando in modo completo le motivazioni del trasferimento.

Fac Simile Lettera di Richiesta di Trasferimento

Il fac simile lettera di richiesta di trasferimento presente in questa pagina può essere utilizzato come esempio e modificato in base alle proprie esigenze.

Il modello di lettera di richiesta di trasferimento è messo a disposizione in formato Doc, può quindi essere aperto e compilato utilizzando un programma, come Word, che supporta questo formato.