Modello di Business Plan

Il business plan è uno strumento di gestione aziendale grazie al quale si stimano quelli che saranno i costi e i benefici che un’impresa otterrà dalla sua attività aziendale.

Si tratta dunque di un documento sia programmatico che analitico, molto importante visto che permette di analizzare singoli interventi aziendali e comprendere se questi saranno remunerativi o meno per l’azienda. Consente inoltre di stimare quello che sarà il fabbisogno di capitale dell’azienda e di conseguenza dotarsene anticipatamente. Chiaramente un business plan permette anche di identificare i punti deboli di una determinata iniziativa economica e di valutare l’adozione di soluzioni alternative nonché di definire un benchmark, ovvero un punto di riferimento con il quale confrontare i risultati aziendali.

Il business plan è dunque uno strumento attraverso il quale l’azienda si pone degli obbiettivi, stima i costi, indica la necessità finanziaria, identifica elementi critici, valuta i propri risultati e si relaziona con il mondo economico circostante.

Inizialmente sviluppato solamente dalle grandi aziende, il business plan è diventato ormai uno strumento necessario per tutte le piccole e medie aziende che desiderino richiedere un finanziamento ad un istituto di credito ma anche per stipulare rapporti commerciali copartecipativi con altre imprese.

La struttura del business plan è più o meno standard, questo documento, infatti, viene generalmente suddiviso in capitoli, alcuni dei quali possiamo definire essenziali. Il primo capitolo è costituito dalla descrizione della impresa, nella sua generalità. A questo segue il secondo capitolo nel quale si descrivono i prodotti dell’azienda o si illustrano i suoi servizi. Seguono una analisi del settore nel quale la impresa opera e una analisi di mercato. Quindi l’impresa presenta, nel capitolo successivo, la propria strategia di marketing nonché indica come è strutturato il management aziendale.

Solamente alla fine verrà descritto il piano operativo, ovvero il vero e proprio piano di realizzazione del singolo intervento o della intera azione aziendale. Per ultimo si analizza la struttura finanziaria dell’azienda, fornendo informazioni finanziarie generali e specifiche sui capitali necessari per realizzare il business plan come descritto.

Va detto infine che il business plan non deve essere visto solamente come un documento statico che una volta realizzato non si modifica più, questo, essendo programmatico, dovrà essere sempre modificato, nel corso del tempo, a seconda dell’andamento dell’azienda, evidenziando risultati ottenuti rispetto le previsioni iniziali.

Il business plan è dunque un documento dinamico, pensato per essere un punto di riferimento essenziale per la gestione delle aziende.

File