Modello Prima Nota Excel

In questa pagina proponiamo un modello prima nota Excel.

Si tratta di un fac simile che può essere utilizzato come esempio di prima nota.

Prima Nota

La prima nota è un registro nel quale si indicano tutte le entrate e le uscite di denaro. Nel caso in cui vengano elencate unicamente le entrate e uscite di denaro in contanti con le relative causali prende il nome di prima nota cassa, mentre se include qualsiasi movimentazione, comprese quelle bancarie, si chiama semplicemente prima nota.

Si tratta di un registro delle entrate e uscite che serve prima di tutto all’imprenditore, per sapere sempre esattamente di quanti soldi dispone l’azienda. Serve inoltre anche al commercialista per realizzare la contabilità aziendale. Per queste ragioni è importante sia aggiornata costantemente e la tenuta sia precisa.

Compilare la prima nota non è affatto difficile, per semplificare possiamo dire che si tratta di una tabella nella quale ogni riga corrisponde ad una operazione contabile, in entrata o in uscita.
Si potrà poi suddividere ogni riga in più colonne, creando così tante caselle affiancate che conterranno le differenti informazioni che compongono la singola riga. Tra queste annoveriamo la data dell’operazione, la descrizione della stessa e l’importo.
L’importo andrà annotato nella colonna denominata avere o uscite, nel caso si tratti di una spesa dell’azienda, mentre andrà annotato nella colonna denominata dare oppure entrate, nel caso si tratti di un incasso.
Andrà poi annotato il riferimento al numero di fattura, di scontrino o comunque al documento fiscale relativo all’operazione e infine il saldo generale dopo avere compiuto l’operazione.

La prima nota va movimentata ogni qualvolta si incassa una fattura o una ricevuta o uno scontrino, o quando si paga una fattura, uno scontrino o una ricevuta. Andando nel dettaglio, tutti i seguenti movimenti possono essere registrati in prima nota
-Incasso fattura
-Incasso corrispettivi giornalieri
-Pagamento fattura di acquisto
-Pagamento retribuzioni
-Pagamento di un costo
-Erogazione di un finanziamento
-Accreditamento di un finanziamento
-Versamento bancario
-Prelevamento bancario
-Prelievo bancomat
-Pagamento F24
-Pagamento F23
-Pagamento imposte e tasse diverse.

Da quanto detto finora si comprende come la registrazione delle operazioni in prima nota debba avvenire il prima possibile, per fare in modo che non ci si dimentichi operazioni e questa sia il più affidabile possibile.

Quanto alle modalità di tenuta, un semplice foglio elettronico, un file Excel, dunque, va benissimo ma, per chi volesse usare software più complessi, si trovano disponibili online molti programmi per la tenuta della contabilità che si possono usare anche solo per la gestione della prima nota.

Va detto infine che la prima nota non è annoverato tra i documenti fiscali, e proprio per questo la sua tenuta è libera, come sopra detto. Tuttavia il Ministero delle Finanze con la risoluzione n. 9/101 del 9.08.79 ha stabilito che la prima nota diviene un vero e proprio libro giornale con validità giuridica e fiscale quando è regolarmente numerato e bollato prima dell’uso e contiene tutte le operazioni di gestione di un’impresa.

La prima nota non deve essere confusa con il libro giornale. Anche se la prima nota e il libro giornale registrano informazioni simili, la prima nota, come detto, non è un documento ufficiale a meno che non venga appositamente validato e numerato.
Inoltre, nel libro giornale vengono registrate tutte le transazioni effettuate dall’azienda di carattere economico o finanziario.

Fac Simile Prima Nota Excel

La prima nota deve contenere le seguenti informazioni per ogni operazione che viene registrata
-Data
-Riferimenti specifici a documenti contabili. Per esempio, bonifico in entrata o in uscita, fattura d’acquisto o di vendita e altri documenti afferenti i rapporti in essere con banche e altri finanziatori
-Importi singoli e totali
-Descrizione della natura del movimento

Il modello prima nota Excel presente in questa pagina può essere scaricato e modificato inserendo i dati mancanti.