Modello Autocertificazione di Laurea

In questa guida mettiamo a disposizione un modello autocertificazione di laurea da compilare e stampare.

La laurea è un titolo di studio che viene conseguito a seguito di un esame finale con votazione, una volta fatto questo, il laureato, qualificato in quella determinata disciplina, è libero di esercitare la professione per la quale ha studiato.
In passato, per attestare di essere in possesso di una laurea, era necessario chiedere l’apposito certificato presso la segreteria della facoltà universitaria in cui il titolo era stato conseguito, ma di recente le norme in tal senso sono cambiate.
Ora le Pubbliche Amministrazioni non possono accettare certificati rilasciati da altre Pubbliche Amministrazioni, al posto dei quali richiedono l’autocertificazione, vediamo di cosa si tratta e come si fa.

L’autocertificazione è stata introdotta per semplificare la quotidianità ai cittadini sveltendo e velocizzando la burocrazia; da quando essa è in vigore, le certificazioni originali possono essere sostituite da essa, che consiste, di fatto, in dichiarazioni rilasciate dal singolo cittadino ad attestare particolari situazioni personali, in tale caso il conseguimento del Diploma di Laurea.
L’autocertificazione dunque, ha lo stesso identico valore dei certificati originali.
L’autocertificazione velocizza significativamente il rapporto tra la Pubblica Amministrazione e i cittadini, che grazie ad essa possono evitare interminabili file agli sportelli, inutili perdite di tempo e spreco di denaro, in quanto l’autocertificazione è gratuita.
Esattamente come tutte le altre, l’autocertificazione di laurea, deve essere obbligatoriamente accettata dalla pubblica amministrazione e dai pubblici servizi, che in caso contrario potrebbero incorrere nelle sanzioni previste dalla legge.
Tuttavia a tali organi viene consentito di controllare quanto dichiarato e, in caso di accertamento di dichiarazioni false, sarà invece il cittadino mendace a pagare le conseguenze dell’atto compiuto in spregio alle norme vigenti, con apposite sanzioni. Possono fare l’autocertificazione di laurea tutti i cittadini italiani, gli appartenenti all’Unione Europea e gli extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno, che abbiano raggiunto i 18 anni di età e che siano in possesso di titolo, mentre le persone che non possono firmare a causa di danni temporanei o permanenti, dovranno obbligatoriamente presentare al funzionario che accetta l’autocertificazione un documento di identità in corso di validità.

Si tratta di un documento facile da redigere, visto che basta una dichiarazione scritta su un foglio di carta semplice.
Per facilitare ulteriormente il compito, è anche possibile utilizzare un modulo precompilato da riempire negli spazi bianchi preposti con i propri dati personali.
Dopo avere scritto correttamente i dati anagrafici e le specifiche che riguardano la laurea conseguita, il dichiarante dovrà esplicitamente affermare di essere a conoscenza delle possibili conseguenze previste in caso di false dichiarazioni.
L’autocertificazione deve concludersi sempre con la firma, necessaria per rendere valida la dichiarazione, e tale firma non necessita di essere autenticata, così come non occorre allegare alcuna marca da bollo, in quanto, ripetiamo, l’atto è completamente gratuito.
Nel caso in cui l’autocertificazione venga consegnata personalmente a mano ad un ufficiale della pubblica amministrazione, la firma dovrà essere apposta in sua presenza, invece se inviata per fax o mail, occorrerà allegare una copia di un documento di identità valido.

File