Fac Simile Fattura Immediata

In questa pagina mettiamo a disposizione un fac simile di contratto di fattura immediata da compilare e stampare.

La Legge Italiana è molto precisa quando si fa riferimento alla fatturazione relativa alla cessione di un prodotto, prestazione d’opera o servizio. Da quando poi è stata introdotta anche la fatturazione elettronica, questo aspetto ha assunto dei contorni ancor più definiti in quanto a documentazioni fiscali. Risulta essere importante informarsi compiutamente sulle varie modalità e tipologia di fatture, per evitare multe e sanzioni, e naturalmente per adempiere ai propri obblighi fiscali in modo corretto e secondo legge. Ecco perché spieghiamo in cosa consiste la fattura immediata, come funziona e in che modo differisce dalle altre tipologie di fatture.

Il nome di questo tipo di fattura dovrebbe già spiegare ampiamente di cosa si tratta. In pratica, la fattura immediata è quella tipologia di documento fiscale che deve essere inviato nel momento dell’effettuazione di una prestazione o servizio o della vendita di un prodotto, ovvero entro lo stesso giorno nel quale si è verificata la prestazione del servizio o la vendita del bene. Volendo aggiungere un altro dettaglio importante, la fattura immediata è quel documento fiscale che viene utilizzato nella normalità dei casi, dunque dai prestatori o venditori in possesso di Partita IVA, nello specifico, quando non è previsto l’obbligo di alcuna documentazione di accompagnamento alla spedizione, come un documento di trasporto, di un prodotto al cliente. In quel caso, infatti, la modalità fiscale corretta è la fattura accompagnatoria.

Questa fattura ha una caratteristica fondante che la definisce, l’emissione da parte del prestatore d’opera o venditore, insieme alla consegna e alla spedizione, avviene esattamente nel momento in cui il cliente compra il bene o servizio. Inoltre, come già detto, questa modalità di fatturazione non prevede bolle di accompagnamento o altre documentazioni obbligatorie.

La fattura immediata ha sostanzialmente due scopi, permettere al venditore di rivalersi dell’imposta sull’acquirente e all’acquirente di scaricare poi l’IVA rivalsa dal venditore. Questo significa che la fattura immediata deve tassativamente contenere alcuni dati fondamentali. Vediamo quali sono i dati da riportare all’interno di questo documento fiscale. L’identificazione della fattura e la data di emissione, insieme ai dati che hanno lo scopo di identificare entrambi, nello specifico, il numero di partita IVA nel caso del venditore, e la partita IVA o codice fiscale nel caso del compratore. Chiaramente il secondo elemento importante è il totale dell’importo della transazione, sul quale andrà applicato il calcolo dell’IVA. Infine, questo documento deve anche contenere le modalità di pagamento e l’indicazione del prodotto o servizio erogato dal venditore al proprio cliente.

Esistono altre informazioni importanti da specificare in merito alla fattura immediata, soprattutto il fatto che questo documento fiscale, per legge, deve essere registrato entro e non oltre quindici giorni dalla sua emissione. Inoltre, la sua validità è tale anche senza che sia stata visionata dal cliente, in pratica, l’unico obbligo è l’invio da parte del venditore. Risulta anche interessante capire cosa la differenzia dalla fattura differita, nel secondo caso, il documento fiscale viene utilizzato per cumulare una serie di vendite con uno stesso cliente, e in pratica include al suo interno tutte le transazioni avvenute negli ultimi 30 giorni. Si tratta, a conti fatti, di un vero e proprio riepilogo unico.

Il modello di fattura immediata presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo semplice e veloce.

File