Modello Autocertificazione Copia Conforme all’Originale

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello di autocertificazione copia conforme all’originale da compilare e stampare.

Secondo quanto stabilito dai riferimenti normativi D.P.R. 28/12/2000 n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa e il D.P.R 26/10/1976 n. 642, la copia conforme all’originale serve a provare la validità della copia di un documento, ma può anche, all’occorrenza, sostituire in tutto e per tutto il documento originale a fini legislativi.

Il documento che si intende autenticare, che avrà identico valore del documento originale, può essere inoltrato all’Ufficio Anagrafe, che si occuperà di questo compito, oppure a altre figure come il funzionario che ha emesso il documento originale in passato, quello che ha il compito di emettere e custodire questo tipo di documenti, quello che riceverà il documento stesso, il notaio, il segretario comunale e il cancelliere del tribunale.

Esiste tuttavia anche una soluzione alternativa, ovvero il soggetto interessato può presentare una dichiarazione che attesti la validità della copia del documento, una soluzione che però è ammessa solo per i seguenti documenti.
-La copia del documento conservato o rilasciato da un’amministrazione pubblica.
-Titoli di studio di vario genere e grado.
-Documenti fiscali obbligatori per legge, come le ricevute fiscali, le ricevute bancarie e le fatture.
-Copia di documenti validi per la partecipazione a concorsi pubblici.

I documenti emessi dai privati, tranne quelli in precedenza elencati, atti pubblici, atti privati con firma e provvedimenti che riguardano l’autorità giudiziaria, non possono essere dichiarati conformi all’originale. Nel caso in cui la dichiarazione sostitutiva debba essere persentata ad un’amministrazione pubblica oppure a servizi pubblici, la stessa deve necessariamente essere firmata dal soggetto interessato davanti all’impiegato.
Nel caso in cui invece l’autocertificazione debba essere inoltrata per via telematica, quindi per fax o posta, oltre che dalla firma, il documento deve anche essere accompagnato da un documento di riconoscimento dell’interessato in corso di validità in fotocopia.
Se si vuole usifruire del servizio anche all’estero, il documento deve essere legalizzato dagli uffici del comune in cui si risiede.

Per quanto riguarda chi può richiedere l’autocertificazione di copia conforme all’originale, possono farlo tutti i cittadini residenti o meno, ma tassativamente nel rispetto di quanto affermato in precedenza.
Risulta essere mportante ricordare che la procedura di richiesta della copia conforme all’originale, per quanto semplice, deve tuttavia essere espletata in modo corretto per essere valida, procedendo quindi passo per passo senza incorrere in errori di alcun genere.

I costi del procedimento sono diversi a seconda del tipo di documento, quindi se questo è in bollo, in carta semplice oppure se si tratta di documenti esenti da bollo e da diritti di segreteria. Per quanto concerne i documenti in carta da bollo, in formato A4 fino a 4 fogli o facciate, il costo è di circa 16 euro per la marca da bollo e 0,52 centesimi per i diritti di segreteria; per quanto attiene ai documenti in formato A4 con più di 4 fogli o facciate, il costo equivale invece a 16 euro per la marca da bollo per ogni 4 fogli, più 0,52 centesimi per i diritti di segreteria. Per i documenti in carta semplice infine, il costo è di soli 0,26 centesimi per i diritti di segreteria. Per questi ultimi, non occorre apporre la marca da bollo.
Per documenti tipo quelli di pratica per l’adozione, non sussiste alcun pagamento.

Il modulo da compilare per effettuare l’autocertificazione di copia conforme all’originale, è scaricabile da questa pagina.
Il modulo va semplicemente riempito come da richiesta negli appositi spazi e risulta essere subito pronto per essere utilizzato.

File