Modello Contratto Preliminare di Locazione

In questa pagina mettiamo a disposizione un modello di contratto preliminare di locazione da compilare e stampare.

Prendere in affitto una casa o un appartamento è un’operazione da sempre delicata, soprattutto quando si cerca di concluderla in via preventiva, ovvero quando mancano ancora diversi mesi all’effettivo trasferimento dell’inquilino. Spesso sono diversi i soggetti che hanno necessità di muoversi anticipatamente alla ricerca di una casa, stabilendo, in questo caso, che il contratto di locazione ufficiale possa partire solo ad una determinata data, per esempio, dopo sei mesi. Quando succede questo, un semplice accordo verbale tra locatore e locatario potrebbe essere inadatto per entrambe le parti, visto il rischio di inadempienza. Fortunatamente, esiste un contratto specifico che consente di mettersi al riparo da pericoli, si tratta del preliminare di locazione.

Il preliminare di locazione è un contratto che viene firmato da due parti, locatario e locatore di un immobile, e che ha lo scopo di legare entrambe alla stipula del futuro contratto di locazione. Risulta essere molto più semplice da spiegare fornendo un esempio concreto, un professionista potrebbe avere accettato un’offerta di lavoro in un’altra regione italiana, oppure un proprietario potrebbe avere deciso di trasferirsi, lasciando dunque vuota la casa. Se queste due operazioni prevedono un’attesa di diversi mesi, è lecito che entrambi si muovano comunque in anticipo, per tutelare i rispettivi interessi. Non essendo possibile firmare un contratto di locazione, perché la casa risulta attualmente occupata o il futuro locatario non disponibile all’immediato trasferimento, con la firma di un preliminare di locazione si risolve il problema.

Il preliminare di locazione è un vero e proprio contratto avente valenza legale e regolato dal codice civile, art. 1351, questo significa che deve essere obbligatoriamente redatto in forma scritta, deve prevedere al suo interno la presenza di tutte le informazioni fondamentali ed essere registrato.

Vediamo quali sono gli elementi da inserire nel preliminare. Naturalmente il preliminare di locazione deve contenere l’indicazione di quegli elementi chiave che verranno poi ufficializzati con la firma del contratto di locazione, dunque l’importo mensile del canone e la durata del contratto in essere. Naturalmente va inserita una clausola in cui le due parti si impegnano a tenere fede al preliminare e alle condizioni sopra descritte. Questo comunque non impedisce ad ognuna delle due parti di inserire altri elementi utili per definire meglio le condizioni del futuro contratto di locazione, nonostante non siano obbligatori, a seconda dei casi, potrebbero comunque rivelarsi importanti, dunque è meglio specificarli da subito.

Il preliminare di locazione possiede dei grandi vantaggi, sia per il locatore che per il locatario. Il proprietario di una casa ha la certezza di poter affittare l’immobile ad un certo canone, così da vedere rispettato il valore di mercato della propria abitazione. Il futuro inquilino ha la garanzia di bloccare l’appartamento, dunque si mette al riparo da eventuali offerte superiori da parte un altro soggetto interessato all’affitto. Prima di chiudere questa nostra guida sul preliminare di locazione, è importante specificare che questo si applica anche agli immobili ad uso commerciale e non solo abitativo.

Il fac simile di contratto preliminare di locazione presente in questa pagina può essere scaricato e modificato in modo semplice e veloce.

File